Astronomia NewsAstronomia News

Astronews a cura di Massimiliano Razzano

Fino al 13/11/2017 a cura di Piero Bianucci, fino al 20/01/2018 a cura di Luigi Bignami

  • 14/08/2018 - Parker Solar Probe, la nuova sentinella spaziale è in viaggio verso il Sole
  • 10/08/2018 - Un nuovo, misterioso lampo dalla Galassia
  • 08/08/2018 - Asteroidi, stelle variabili, e una cometa. Ecco il primo “bottino” della sonda TESS

    Asteroidi, stelle variabili, e una cometa. Ecco il primo “bottino” della sonda TESS

    Asteroidi, stelle variabili, e una cometa. Ecco il primo “bottino” della sonda TESS

    Come secondo lavoro, potrebbe andare a caccia di comete. E’ questo il curioso “curriculum” del Transiting Exoplanet Survey Satellite (TESS), la missione NASA lanciata lo scorso 18 aprile e dedicata allo studio dei pianeti extrasolari. Prima ancora di iniziare la fase di osservazione scientifica lo scorso 25 luglio, TESS ha infatti individuato la cometa C/2018 N1, scoperta a fine giugno dal satellite Near-Earth Object Wide-field Infrared Survey Explorer (NEOWISE). Il risultato conferma la capacità di osservare per lungo tempo la stessa porzione di cielo, in modo da identificare le variazioni di luminosità dei corpi celesti presenti nel campo visivo, una caratteristica fondamentale per scoprire nuovi esopianeti.

    La cometa è stata “catturata” nel corso di una osservazione lunga 17 ore condotta il 25 luglio, nel corso di una serie di osservazioni di test. La cometa, che in quel momento di trovava a 48 milioni di chilometri nella costellazione del Pesce Australe, è ben visibile nelle immagini di TESS mentre solca il campo inquadrato. Le immagini, raccolte verso la fine della fase di commissioning, mostrano solo una frazione del campo di vista di TESS. Nel corso dell’osservazione, è possibile vedere anche il cambio di direzione dell’orbita. Ma la cometa non è l’unico oggetto celeste visibile nel campo inquadrato. E’ anche possibile distinguere alcune stelle variabili e un gruppetto di asteroidi, visibili come puntini bianchi che solcano il cielo.

    L’intera sequenza di immagini è stata messa a disposizione dalla NASA a questo indirizzo

     

  • 01/08/2018 - Molecole radioattive da un cadavere stellare
  • 30/07/2018 - Ascoltando il battito del Sole
  • 26/07/2018 - UN LAGO SOTTERRANEO SU MARTE
  • 23/07/2018 - IL PREMIO JAVIER GOROSABEL ALLE COLLABORAZIONI PROAM
  • 23/07/2018 - Quando le stelle vanno in pausa pranzo
  • 21/07/2018 - L’Universo “quasi perfetto” di Planck
  • 18/07/2018 - UNA DOZZINA DI NUOVE LUNE PER GIOVE
Ricerca
  • Le Stelle
    181
  • Nuovo Orione
    315
  • Libri