Astronomia NewsAstronomia News

Astronews a cura di Massimiliano Razzano

Fino al 13/11/2017 a cura di Piero Bianucci, fino al 20/01/2018 a cura di Luigi Bignami

  • 14/08/2018 - Parker Solar Probe, la nuova sentinella spaziale è in viaggio verso il Sole
  • 10/08/2018 - Un nuovo, misterioso lampo dalla Galassia

    Un nuovo, misterioso lampo dalla Galassia

    Un nuovo, misterioso lampo dalla Galassia

    Lo scorso 25 luglio abbiamo captato un nuovo, strano, segnale radio. I primi ad osservarlo sono stati i radiotelescopi del progetto CHIME in Canada, nella regione di British Columbia. Dalle prime analisi il segnale non assomiglia per niente a quanto visto finora. A differenza dei Fast Radio Burst (FRB), cioè i lampi radio scoperti nel 2007, in questo caso si tratta di un breve segnale captato a frequenze molto basse, intorno a 580 Mhz, almeno 200 Mhz al di sotto di quanto visto finora. La scoperta è apparsa pochi giorni fa come “telegramma astronomico” (Astronomer’s Telegram), una delle moltissime comunicazioni rapide su fenomeni celesti transienti. Il segnale, captato il 25 luglio, è ora al vaglio degli astronomi, che stanno cercando di capire quale fenomeno possa aver prodotto un lampo di frequenza così bassa. La scoperta potrebbe infatti aiutarci a capire meglio il fenomeno ancora misterioso dei lampo radio veloci, o potrebbe suggerire l'esistenza di sorgenti cosmiche ancora del tutto sconosciute.

    La natura dei FRB è ancora misteriosa, anche se gli astronomi pensano a fenomeni catastrofici, come esplosioni di stelle oppure scontri di buchi neri o stelle di neutroni. In pochi millesimi di secondo infatti un FRB è in grado di sprigionare l’energia di 500 milioni di soli, emessa sotto forma di onde radio. Naturalmente c’è chi propone origini alternative, fra cui la possibilità che i FRB siano generati da una qualche forma di civiltà extraterrestre. Il lavoro è ancora preliminare e sono necessarie tutte le analisi del caso, in modo da capire cosa sia quel segnale e stabilirne l’origine.

  • 08/08/2018 - Asteroidi, stelle variabili, e una cometa. Ecco il primo “bottino” della sonda TESS
  • 01/08/2018 - Molecole radioattive da un cadavere stellare
  • 30/07/2018 - Ascoltando il battito del Sole
  • 26/07/2018 - UN LAGO SOTTERRANEO SU MARTE
  • 23/07/2018 - IL PREMIO JAVIER GOROSABEL ALLE COLLABORAZIONI PROAM
  • 23/07/2018 - Quando le stelle vanno in pausa pranzo
  • 21/07/2018 - L’Universo “quasi perfetto” di Planck
  • 18/07/2018 - UNA DOZZINA DI NUOVE LUNE PER GIOVE
Ricerca
  • Le Stelle
    181
  • Nuovo Orione
    315
  • Libri