Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 21/06/2016 - Spiegata l’assenza di acqua su Venere: vento solare e campo elettrico hanno disperso ...

    Spiegata l’assenza di acqua su Venere: vento solare e campo elettrico hanno disperso l’ossigeno nello spazio

    Spiegata l’assenza di acqua su Venere: vento solare e campo elettrico hanno disperso l’ossigeno nello spazio

     

     

    Uno studio pubblicato su “Geophysical Research Letters” ha chiarito l’enigma della mancanza di acqua su Venere. Questo pianeta, quasi gemello della Terra per dimensioni, massa e regione del Sistema solare in cui si trova, ha un potenziale elettrico particolarmente intenso, è ciò ha portato alla dispersione nello spazio dell’ossigeno dell’alta atmosfera. Senza ossigeno, ovviamente, non può formarsi acqua. Le differenze che ne sono derivate tra l’atmosfera della Terra e quella di Venere sono radicali: Venere è avvolta da un’atmosfera fatta prevalentemente di anidride carbonica e una piccola quantità di azoto, l’atmosfera terrestre al contrario ha come principale componente l’azoto (circa il 78 per cento) e una minima quantità di anidride carbonica, mentre l’ossigeno è intorno al 21 per cento. Ciò fa sì che la pressione atmosferica sul suolo di Venere sia 90 volte quella della Terra al livello del mare, mentre l’acqua allo stato gassoso è cento volte meno abbondante. I ricercatori ritengono che 4 miliardi di anni fa Venere avesse una grande quantità di acqua, che però è evaporata e, giunta nell’alta atmosfera, è stata scissa dagli sciami di particelle ad alta energia provenienti dal Sole, con la successiva perdita nello spazio dei suoi componenti, idrogeno e ossigeno. Glyn Collinson e colleghi, autori dello studio basato su dati inviati dalla sonda europea “Venus Express”, hanno ora accertato che Venere ha un potenziale elettrico di 10 V, cioè cinque volte maggiore di quanto si pensava (quello della Terra e di Marte è di 2 V). Il campo elettrico venusiano fornisce agli ioni di ossigeno una accelerazione sufficiente a farli sfuggire al campo gravitazionale del pianeta (disegno).

    Altre informazioni nell’articolo originale:

    http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/2016GL068327/abstract

     

     

  • 20/06/2016 - “Ariane 5” ha stabilito il suo nuovo record di massa portata in orbita: 10.731 chilogrammi
  • 19/06/2016 - Nature”: in passato la cometa Churyumov-Gerasimenko si sarebbe scissa e poi riassemblata
  • 18/06/2016 - La Terra oltre alla Luna ha un altro piccolo compagno di viaggio: 2016 HO3
  • 16/06/2016 - Molecola chirale (come quelle della vita) osservata nello spazio presso il centro della Via Lattea ...
  • 15/06/2016 - Seconda osservazione di onde gravitazionali con le antenne americane LIGO
  • 14/06/2016 - Sarà in Italia la sede centrale dell’Osservatorio mondiale per raggi gamma in luce Cherenkov
  • 13/06/2016 - Accelerazione dell’universo: +5 / +9 per cento secondo nuovi dati ottenuti con “Hubble”
  • 12/06/2016 - Come si spacca una cometa: pubblicazione scientifica di astrofili italiani
  • 11/06/2016 - “Atlante mondiale dell’inquinamento luminoso”: l’Italia è il paese peggiore del G20
Ricerca
  • Le Stelle
    158
  • Nuovo Orione
    292
  • Libri