Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 21/07/2016 - Su Titano possono formarsi molecole pre-biotiche. Lo dicono i dati raccolti da “Huygens”

    Su Titano possono formarsi molecole pre-biotiche. Lo dicono i dati raccolti da “Huygens”

    Su Titano possono formarsi molecole pre-biotiche. Lo dicono i dati raccolti da “Huygens”

    Titano, la più grande luna di Saturno, come la Terra ha un’atmosfera fatta in gran parte di azoto. Le analogie però si fermano qui. Titano è gelido (180 gradi sotto zero) ed è privo di acqua. Tuttavia su quel mondo lontano dalla “fascia di abitabilità” del Sistema solare il metano svolge un ruolo simile a quello dell’acqua sulla Terra: questo semplice idrocarburo (CH4), infatti, su Titano può esistere nelle tre fasi: gassosa, liquida e solida (sotto forma di ghiaccio). Inoltre nelle particolari condizioni che si riscontrano su Titano è possibile che si formino molecole pre-biotiche e non si può escludere che eventualmente si sviluppino forme microbiche estreme il cui ciclo vitale tragga energia da reazioni chimiche di idrocarburi. A queste conclusioni sono arrivati ricercatori della Cornell University guidati da Martin Rahm che hanno riesaminato i dati trasmessi dalla sonda europea “Huygens” (disegno) che scese su Titano il 14 gennaio 2005 e riuscì a rimanere in contatto con la Terra per qualche ora anche dopo aver toccato il suolo. Sotto l’azione dei raggi solari, l’azoto e il metano nell’atmosfera di Titano reagiscono producendo acido cianidrico. Da queste molecole possono derivare dei polimeri (come la polimina) e di qui degli amminoacidi che a loro volta sono i mattoni delle proteine e quindi degli organismi viventi. Secondo gli autori dell’articolo se ci sarà una nuova missione verso Titano bisognerebbe prevedere un esperimento per sondare l’esistenza di questa chimica esotica.

    Altre informazioni nell’articolo originale su PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America):

    http://www.pnas.org/content/113/29/8121.full.pdf

     

     

  • 20/07/2016 - Cancellata l’assemblea del Comitato per la ricerca spaziale prevista a Istanbul dal 30 luglio al ...
  • 19/07/2016 - Su Venere la topografia del suolo condiziona la circolazione atmosferica a 70 km di quota
  • 18/07/2016 - C’è ancora un grande cratere senza nome in una regione di Marte geologicamente antica
  • 17/07/2016 - Al JPL (Nasa) si progetta un telescopio da 100 metri montato da robot direttamente nello spazio
  • 16/07/2016 - Vediamo solo 4 lampi gamma su mille: bassa la probabilità di concomitanti onde gravitazionali
  • 15/07/2016 - Scoperto un altro pianeta nano nella Fascia di Kuiper: ha un diametro di 700 chilometri
  • 14/07/2016 - Un buco nero supersonico per l’esordio scientifico del Sardinia Radio Telescope
  • 12/07/2016 - La Crab Nebula come non l’avete mai vista: vortici di particelle e luce di sincrotrone intorno ...
  • 11/07/2016 - Scoperto un pianeta con tre albe e tre tramonti: si trova nel sistema di una stella tripla
Ricerca
  • Le Stelle
    161
  • Nuovo Orione
    295
  • Libri