Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 15/10/2016 - Il 19 ottobre tutti in streaming: con “Schiaparelli” per la prima volta l’Europa sbarca su ...

    Il 19 ottobre tutti in streaming: con “Schiaparelli” per la prima volta l’Europa sbarca su Marte

    Il 19 ottobre tutti in streaming: con “Schiaparelli” per la prima volta l’Europa sbarca su Marte

    Cresce la tensione a pochi giorni dal primo sbarco dell’Europa su Marte: il 19 ottobre il lander “Schiaparelli”, massa di 577 chilogrammi, dopo essersi staccato dal satellite “ExoMars” con cui viaggia dal 14 marzo scorso, scenderà sul “pianeta rosso”, rallentato prima da paracadute e poi da retrorazzi (disegno). Dal satellite in orbita marziana si separerà oggi, 16 ottobre, alle 16,42 ora italiana. Inizierà allora un viaggio di tre giorni intorno a Marte e mercoledì 19 ottobre intorno alle 16,42 inizierà una discesa di sei minuti per poi posarsi, se tutto andrà bene, entro uno spazio ellittico di 100 x 15 chilometri nella regione di Marte denominata Meridiani Planum.

     

    La missione, molto innovativa e rischiosa per ciò che riguarda la discesa di “Schiaparelli” è frutto di una collaborazione tra l’Agenzia spaziale europea e l’Agenzia spaziale russa Roscosmos. Il tempo-luce tra la Terra e Marte sarà di circa 10 minuti. Il satellite, oltre a rilanciare le comunicazioni verso Terra per questa e altre future missioni, ha il compito di analizzare i gas dell’atmosfera marziana, come dichiara il suo nome ufficiale: “ExoMars Trace Gas Orbiter”. Il lander non è in grado di muoversi e avrà vita breve, soltanto pochi giorni per smistare i dati della discesa e riprendere foto, ma saranno giorni di attività frenetica, trasmessi in streaming: vivremo così in diretta di uno sbarco su Marte.

    Nei dintorni del luogo di discesa c’è il rover della Nasa “Opportunity” che, pur avendo già lavorato per 12 anni percorrendo chilometri sul suolo marziano, in questi giorni ha ottenuto un prolungamento della sua missione di due anni. Intanto uno studio sperimentale della University of California suggerisce l’esposizione prolungata alle particelle altamente energetiche che piovono su Marte porterebbe una “demenza marziana” simile all’Alzheimer (“Scientific Reports”, 15 ottobre 2016).

    L’indirizzo per seguire ExoMars in streaming:

    http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/ExoMars/Watch_ExoMars_arrival_and_landing

     

     

  • 15/10/2016 - L’universo osservabile contiene 10 volte più galassie di quanto si pensava: una svolta in ...
  • 14/10/2016 - Studio franco-americano: il pianeta di Proxima Centauri assomiglia sempre di meno alla Terra
  • 13/10/2016 - Un oro e 2 bronzi: eccezionale risultato degli studenti italiani alle Olimpiadi dell’astronomia
  • 12/10/2016 - Ricerca italiana nell’Artico: 14 mila anni fa il livello dei mari salì di 20 metri in appena ...
  • 11/10/2016 - Chi fu il primo a sospendere nello spazio il pianeta Terra? Cercatelo in questo sito web
  • 10/10/2016 - Anche Dione, satellite di Saturno, nasconde un oceano nel sottosuolo a 100 km di profondità
  • 09/10/2016 - Microbi alieni che “mangiano” raggi cosmici? Sulla Terra c’è qualcosa di simile
  • 08/10/2016 - La Royal Astronomical Society, cento anni dopo, chiede scusa ad Annie Maunder, studiosa del Sole
  • 07/10/2016 - Gli embrioni di nuove stelle si formano per azione del campo magnetico nelle nubi molecolari
Ricerca
  • Le Stelle
    164
  • Nuovo Orione
    298
  • Libri