Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 27/08/2016 - Viaggio di una sonda verso Proxima Centauri: polveri e gas sono un rischio serio

    Viaggio di una sonda verso Proxima Centauri: polveri e gas sono un rischio serio

    Viaggio di una sonda verso Proxima Centauri: polveri e gas sono un rischio serio

     

    La scoperta di un pianeta di tipo terrestre intorno alla stella più vicina a noi, Proxima Centauri, ha scatenato le fantasie sull’eventuale invio di una sonda interstellare che in un futuro non troppo lontano potrebbe esplorarlo. Per compiere la missione in tempi ragionevoli, la sonda dovrebbe raggiungere il 20 per cento della velocità della luce, così da trasmettere i dati entro 25-30 anni dalla partenza. Di questo tipo è la missione su cui scommette il miliardario russo Yuri Milner mettendo a disposizione degli scienziati 100 milioni di dollari. L’idea, che ha il supporto di Steven Hawking, è di spedire una sonda molto leggera che dispieghi nello spazio una vela sottilissima contro la quale dalla Terra si proietterebbe un potente raggio laser (disegno). Si potrebbe in questo modo accelerare la sonda per un lungo periodo di tempo senza dover caricare a bordo del propellente.

    Ma non mancano altri problemi. Sul sito di “Sky & Telescope” un articolo dell’astronoma Monica Young esamina il rischio di danni alla vela e alla sonda causati da gas e granuli di polvere interstellari riprendendo un pre-print del 18 agosto su arXiv con prima firma di Thiem Hoang. Atomi di idrogeno ed elio e a maggior ragione granuli di polvere si comporterebbero come proiettili con velocità relativistiche. Gli atomi di gas corroderebbero la superficie della vela, la polvere scaverebbe crateri e vaporizzerebbe qualsiasi materiale. Un granulo da 15 micron (lo spessore di un capello umano) distruggerebbe la sonda. Ma la probabilità di impatto sarebbe solo una su 10 alla 50, cioè in pratica nulla. La probabilità di urti aumenta per particelle più piccole e nelle vicinanze della meta. Uno scudo di carbonio per proteggere la sonda potrebbe quindi essere necessario.

    Altre informazioni:

    http://arxiv.org/abs/1608.05284

    http://www.skyandtelescope.com/astronomy-news/spacecraft-make-proxima-centauri/?utm_source=newsletter&utm_campaign=sky-mya-nl-160826&utm_content=874571_SKY_HP_eNL_160826&utm_medium=email

     

     

  • 26/08/2016 - Il terremoto visto dai satelliti: il suolo si è abbassato di 20 cm, la faglia spostata di 1 metro
  • 26/08/2016 - Superato il limite di diffrazione con un dispositivo di ottica quantistica
  • 25/08/2016 - Terra-bis intorno a Proxima Centauri, la stella più vicina: ridimensionate le speranze di ...
  • 24/08/2016 - Le “caverne cosmiche” usate per porre limiti più precisi ai test di relatività e ...
  • 23/08/2016 - Nel 2019 due satelliti “Proba-3” produrranno regolarmente eclissi totali di Sole
  • 22/08/2016 - Record di distanza dell’ESA per un collegamento interplanetario: 1,44 miliardi di chilometri
  • 21/08/2016 - Il 14 settembre i primi dati della missione astrometrica GAIA su un miliardo di stelle
  • 19/08/2016 - Scoperta una Terra-bis intorno a Proxima Centauri, la stella più vicina a noi (4,24 anni luce)
  • 19/08/2016 - 2000 cittadini di 22 paesi invitati a discutere il futuro spaziale dell’Unione Europea: come ...
Ricerca
  • Le Stelle
    162
  • Nuovo Orione
    296
  • Libri