Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 01/07/2016 - Il 30 settembre con un impatto (dolce) sulla cometa finirà la missione della sonda “Rosetta”

    Il 30 settembre con un impatto (dolce) sulla cometa finirà la missione della sonda “Rosetta”

    Il 30 settembre con un impatto (dolce) sulla cometa finirà la missione della sonda “Rosetta”

    E’ deciso: il 30 settembre terminerà l’avventura della sonda europea “Rosetta” dopo dodici anni trascorsi in viaggio nello spazio, due dei quali in orbita intorno alla cometa Churyumov-Gerasimenko. Sarà una fine coraggiosa e spettacolare: “Rosetta” si abbasserà fino a cadere sul nucleo ghiacciato della cometa e nell’ultima fase di avvicinamento riprenderà immagini ad altissima definizione e farà ancora misure sulle polveri e sui tenui gas che avvolgono il nucleo. E’ la conclusione di una missione eroica, che ha visto la sonda ibernata per 31 mesi, il risveglio, l’entrata in orbita e il distacco del modulo “Philae”, atterrato sulla cometa nel novembre 2014. L’ultima parte del lavoro di “Rosetta” avverrà in condizioni difficilissime: la cometa è ora nuovamente lontana dal Sole, in un ambiente gelido dove la radiazione solare non solo è debole ma agisce su pannelli solari logorati da dodici anni di viaggio che ormai forniscono poca energia. In agosto i motori verranno riaccesi per cambiare la traiettoria di “Rosetta”: sarà la prima di numerose manovre per preparare l’acrobazia finale, che avverrà in un campo gravitazionale debolissimo e scarsamente conosciuto. Ci sarà appena il tempo per trasmettere i dati, poi con al contatto con il nucleo cometario se non prima si perderà l’orientamento della parabola del trasmettitore: tutto deve essere calcolato con precisione cronometrica. Dodici ore prima dell’impatto “Rosetta” si troverà a 20 chilometri dal nucleo. Seguirà il tuffo. Che però avverrà in modo dolce: la sonda dovrebbe toccare la superficie ghiacciata della cometa Churyumov-Gerasimenko alla velocità di mezzo metro al secondo, la metà di quella di Philae.

    Altre informazioni:

    http://sci.esa.int/rosetta/58020-rosetta-finale-set-for-30-september/

     

  • 29/06/2016 - Cerere in passato aveva acqua allo stato liquido. Lo rivela ricerca italiana su 'Nature'
  • 28/06/2016 - Prodotto in laboratorio idrogeno metallico come quello che c’è al centro di Giove
  • 27/06/2016 - Meteore, bolidi e meteoriti nel cielo della Francia ora sono sotto il controllo della rete FRIPON ...
  • 26/06/2016 - Ricostruiti in modo corretto i cicli delle macchie solari dal Seicento a oggi
  • 25/06/2016 - Antenne gravitazionali nello spazio: la sonda dell’Esa “LISA-Pahfinder” inizia il secondo ...
  • 24/06/2016 - Una stella sull’orlo del buco nero della Via Lattea: grande “prima” dello strumento ...
  • 24/06/2016 - Primi modelli dell’universo ottenuti applicando in modo completo la teoria di Einstein
  • 22/06/2016 - Scoperti per la prima volta zolfo e fosforo in una stella di seconda generazione
  • 21/06/2016 - Spiegata l’assenza di acqua su Venere: vento solare e campo elettrico hanno disperso ...
Ricerca
  • Le Stelle
    161
  • Nuovo Orione
    295
  • Libri