Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 14/11/2016 - La Super-Luna di oggi 14 novembre: tanto rumore per poco

    La Super-Luna di oggi 14 novembre: tanto rumore per poco

    La Super-Luna di oggi 14 novembre: tanto rumore per poco

     

    Grande agitazione nei tg e sui giornali per la cosiddetta “Super-Luna”, cioè un plenilunio che farà apparire il nostro satellite particolarmente grande soprattutto quando si leverà sull’orizzonte. In effetti oggi la Luna sarà al perigeo alle 12,21 e diventerà “piena” alle 14,52. Fatto notevole, il perigeo sarà tra i più “stretti” perché la Luna si troverà a 356 509 chilometri dalla Terra. Non succedeva dal 1948 e non avremo un’altra occasione simile fino al 2034.

    Ciò detto, l’enfasi sul fenomeno è senza dubbio esagerata. Non solo astronomicamente parlando l’interesse dell’evento è quasi nullo, ma anche dal punto di vista dell’”astronomia popolare” alla Flammarion le maggiori dimensioni apparenti della Luna sono prevalentemente dovute a una illusione ottica che avviene ogni giorno e quindi ad ogni plenilunio: inconsciamente la nostra percezione visiva dell’astro all’orizzonte tenta una comparazione tra la distanza delle case o delle montagne che formano la skyline e la distanza della Luna, che di conseguenza viene sopravvalutata. Si tratta di una variante dell’illusione di Ponzo e/o dell’illusione di Ebbinghaus.

    La distanza della Luna cambia ogni notte, e ogni 29 giorni ovviamente abbiamo un perigeo più o meno stretto. In questo caso il diametro apparente della Luna sarà maggiore del 14 per cento rispetto a quando è all’apogeo (disegno), cioè nel punto della sua orbita più lontano dalla Terra (405 000 chilometri). Tra perigeo e apogeo la superficie lunare apparente cambia del 30 per cento, cifra su cui hanno puntato certi giornalisti sempre alla ricerca di “effetti speciali” a scapito di una informazione scientificamente equilibrata. Rispetto al 1948 la Luna piena di oggi 14 novembre sarà più lontana dello 0,008 per cento, e dello 0,02 per cento rispetto al prossimo super-perigeo del 2034. Dunque non siamo neppure di fronte a un primato secolare assoluto.

    La differenza di diametro apparente della Luna al perigeo è percepibile a occhio nudo ma solo se si ha l’occhio “preparato” dell’astrofilo. Per l’osservatore casuale l’impressione di ingrandimento dovuta all’illusione ottica prevale sull’effetto dovuto alla minore distanza.

    Altre informazioni:

    https://en.wikipedia.org/wiki/Ebbinghaus_illusion

     

     

  • 13/11/2016 - Il prototipo del telescopio ASTRI (una prima assoluta a guida italiana) supera i test tecnici
  • 12/11/2016 - Vita sugli esopianeti: ricalcolata al ribasso la finestra termica di abitabilità
  • 11/11/2016 - Misuratori della gravità della prossima generazione: piccoli, sensibili, precisissimi
  • 10/11/2016 - Mapperemo la materia oscura con l’interazione tra luce dei quasar e radiazione cosmica di fondo ...
  • 09/11/2016 - Rapporto del CERN 2015: nessuna traccia di particelle candidate a costituire la materia oscura
  • 08/11/2016 - La ionosfera di Marte renderà difficili le comunicazioni radio dei futuri esploratori
  • 07/11/2016 - Osservata per la prima volta la frammentazione di un disco proto-planetario
  • 06/11/2016 - Il glorioso radiotelescopio-radar di Arecibo minacciato da pesanti tagli del budget
  • 05/11/2016 - Il quasar più lontano visto nei raggi gamma con la miglior lente gravitazionale. Trionfo di ...
Ricerca
  • Le Stelle
    165
  • Nuovo Orione
    299
  • Libri