Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 31/01/2016 - Archeoastronomia: full immersion in luglio all’isola di Ustica con l’astrofisico Giulio Magli ...

    Archeoastronomia: full immersion in luglio all’isola di Ustica con l’astrofisico Giulio Magli

    Archeoastronomia: full immersion in luglio all’isola di Ustica con l’astrofisico Giulio Magli

     

    L’archeoastronomia unisce il fascino di due scienze: quella del cielo e quella del lontano passato dell’uomo. Ma spesso fatica a uscire da approssimazioni pseudoscientifiche. Giulio Magli, astrofisico e professore ordinario di archeoastronomia al Politecnico di Milano, affiancato da Franco Foresta Martin, geologo e astrofilo di lungo corso, ha pensato di colmare questa lacuna culturale progettando una Scuola di Archeoastronomia nell’isola di Ustica che si terrà dal 24 al 29 luglio. Dopo una conferenza introduttiva e una serata di osservazione del cielo, il secondo, terzo e quarto giorno si snoderà un ciclo di sette lezioni monografiche che toccheranno tutti i temi più importanti e interessanti di questa giovane disciplina che esplora il passato remoto: astronomia e paesaggio nell’antico Egitto, astronomia e cultura megalitica nel Nord Europa (Stonehenge – nella foto – e Newgrange), archeoastronomia dell’area mediterranea (Malta, Minorca, i nuraghi in Sardegna), la cultura astronomica dei Maya e degli Inca, astronomia, architettura e potere a Roma da Augusto ad Adriano; laboratori di astronomia pratica e di tecniche di rilievo in archeoastronomia. Un altro filone della Scuola sarà quello geologico, con una giornata di escursioni nell’isola e visita al Museo di archeologia.

    Giulio Magli è anche il responsabile del Laboratorio di Formazione matematica di sperimentazione scientifica Effediesse. Franco Foresta Martin, già inviato scientifico del “Corriere della Sera”, dirige il Laboratorio Museo di Scienze della Terra Isola di Ustica ed è tra i docenti dei corsi di Comunicazione della scienza dell’Università di Padova e di Savona.

    Tutte le informazioni al link:

    http://fds.mate.polimi.it/?arg=divulgazione&id_pagina=282

     

     

  • 30/01/2016 - Due ricercatori italiani (“cervelli in fuga” rientrati) con una nuova tecnica scoprono 200 ...
  • 28/01/2016 - Entro il 2020 missioni spaziali con stormi di microsatelliti e sciami di sonde grandi come api
  • 27/01/2016 - Il pianeta solitario non è più orfano ma conserva i suoi primati (distanza e durata dell’anno)
  • 27/01/2016 - Orologi quantistici primordiali potrebbero raccontarci la vera storia del Big Bang
  • 25/01/2016 - Europa e Stati Uniti insieme all’attacco dell’asteroide binario Didymos nel 2022
  • 24/01/2016 - Se 40 milioni di galassie vi sembrano pochi… beh, li potete avere nel vostro computer
  • 23/01/2016 - LISA ha raggiunto il suo posto di lavoro a 1,5 milioni di km dalla Terra. Un test per cercare le ...
  • 21/01/2016 - Scoperto (forse) il Pianeta X. I calcoli lo “vedono”, i telescopi non ancora
  • 21/01/2016 - Allarme pianeta Terra: il 2015 è stato l’anno più caldo da quando si fanno misure globali ...
Ricerca
  • Le Stelle
    158
  • Nuovo Orione
    292
  • Libri