Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 26/11/2015 - I due “Exomars” pronti a spiccare il volo verso Marte. “Schiaparelli” farà da apripista, ...

    I due “Exomars” pronti a spiccare il volo verso Marte. “Schiaparelli” farà da apripista, lancio nel marzo 2016

    I due “Exomars” pronti a spiccare il volo verso Marte. “Schiaparelli” farà da apripista, lancio nel marzo 2016

     

     

    Il primo viaggio delle due sonde spaziali “Exomars” sarà relativamente breve: rispettivamente il 21 e il 23 dicembre partiranno da Cannes, dove Thales Alenia Space sta completando la loro preparazione, e arriveranno al cosmodromo russo di Baikonur. Il secondo viaggio sarà più lungo: una navicella punterà su Marte nel marzo 2016, l’altra nel maggio 2018. “Exomars 2016” farà da apripista preparando l’arrivo della sonda “cugina”. Si compone del satellite TGO, “Trace Gas Orbiter” per lo studio dell’atmosfera marziana e della piattaforma di superficie “Schiaparelli”, che si poserà sul suolo del pianeta. Entrambe le missioni sono frutto di una collaborazione tra l’Agenzia spaziale europea, ESA, la Nasa l’agenzia russa Roscosmos. Il nome italiano della prima piattaforma, quello dell’astronomo di Savigliano che ha legato il suo nome alla vicenda dei “canali” di Marte, non è solo un riconoscimento a un nostro importante scienziato ma anche un segnale della forte partecipazione italiana alla missione, sia siano industriale-finanziaria (circa un terzo del costo totale) sia sul piano scientifico.

    La finestra di lancio per TGO-Schiaparelli si aprirà il 14 marzo e si chiuderà il 25 dello stesso mese. Dopo sette mesi di crociera interplanetaria, “Schiaparelli” si separerà il 16 ottobre dalla compagna di viaggio “TGO” e si poserà nella regione di Meridiani Planum il 19 ottobre: il suo compito sarà essenzialmente dimostrare che la tecnologia europea per l’esplorazione di Marte è matura. “TGO”, oltre ad analizzare la composizione dell’atmosfera di Marte, dovrà anche mappare i ghiacci del pianeta (di anidride carbonica e di acqua). Inoltre rilancerà i dati dei moduli di discesa del 2016 e del 2018.

    Altre informazioni:

    http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/ExoMars_prepares_to_leave_Europe_for_launch_site

     

     

     

     

  • 25/11/2015 - Conferma: è uno sciame di comete a oscurare una misteriosa stella segnalata dal satellite ...
  • 24/11/2015 - “LISA Pathfinder” parte il 2 dicembre: si apre la caccia alle onde gravitazionali con antenne ...
  • 23/11/2015 - Nuovo telescopio-robot della Nasa terrà sotto controllo la spazzatura spaziale
  • 22/11/2015 - Esa e Nasa: 30 anni di dati sul riscaldamento globale alla Conferenza di Parigi (30 novembre/9 ...
  • 21/11/2015 - Dopo il Big Bang una minima violazione della simmetria nel microcosmo annullò l’antimateria
  • 20/11/2015 - L’Europa prepara un satellite per lo studio della vegetazione della Terra. Partirà nel 2022
  • 17/11/2015 - “Science”: l’acqua della Terra viene da micro granuli della nebulosa solare primordiale
  • 15/11/2015 - Simulazione al computer spiega perché negli ammassi globulari ci siano stelle di diversa ...
  • 13/11/2015 - Pulsar gamma super-luminoso, il primo che sia stato scoperto fuori della Via Lattea
Ricerca
  • Le Stelle
    157
  • Nuovo Orione
    291
  • Libri