Astronews a cura di Massimiliano Razzano

Fino al 13/11/2017 a cura di Piero Bianucci, fino al 20/01/2018 a cura di Luigi Bignami

  • 18/06/2008 - Il buco nero al centro della Via Lattea vale un milione di dollari

    Il buco nero al centro della Via Lattea vale un milione di dollari

    Il buco nero al centro della Via Lattea vale un milione di dollari

    Di solito con l’astronomia non si diventa ricchi. Ma c’è qualche eccezione. Il 9 settembre Reinhard Genzel riceverà lo “Shaw Prize” 2008 per l’astronomia: importo, un milione di dollari, cioè circa mezzo premio Nobel. Direttore del max Planck Institute for Extraterrestrial Physics (MPE), Genzel verrà premiato a Hong Kong per i suoi lavori che hanno dimostrato l’esistenza di un massiccio buco nero al centro della nostra galassia, la Via Lattea.

    I primi a ipotizzare l’esistenza di questo buco nero furono nel 1969 Donald Lynden-Bell e Martin Rees. Le spesse nubi interstellari che nascondono il cuore della nostra galassia rendevano però molto difficile la verifica.

    Reinhard Genzel, usando strumenti dell’ESO, Osservatorio Australe Europeo, è riuscito a seguire il moto di alcune stelle nei dintorni del nucleo galattico e, misurando la loro altissima velocità, è riuscito a stabilire che il buco nero centrale esiste e ha una massa di tre milioni di stelle come il Sole.

    Le prime osservazioni sono state compiute nel 1992 con la camera Sharp per il vicino infrarosso installata sul New Technology Telescope da 3,6 metri di La Silla e poi con le ottiche adattive Naco e Sinfoni applicate al VLT, Very Large Telescope, del monte Paranal.

    Le stelle studiate si trovano ad appena 17 ore luce dal gigantesco buco nero (circa tre volte la distanza tra il Sole e Plutone) e il loro periodo di rivoluzione è di appena 15 anni. Genzel è riuscito a seguire queste stelle nella costellazione del Sagittario per un intero ciclo orbitale.

    Gli altri premi della “Shaw Prize Founfation” vengono assegnati per la matematica e per le scienze della vita.

  • 17/06/2008 - Scoperte tre Super-Terre a 42 anni luce da noi
  • 12/06/2008 - Lancio del satellite GLAST
  • 09/06/2008 - La Via Lattea perde due bracci a spirale e raddoppia il nucleo
  • 09/06/2008 - Con LBT tutti i colori di un ammasso globulare
  • 09/06/2008 - Il 12 giugno telefonate alla sonda “Ulysses”
  • 03/06/2008 - AMS è salvo: andrà a caccia di antimateria nel 2010
  • 03/06/2008 - Ascolta i suoni di Marte!
  • 03/06/2008 - Festa in Cile per i 10 anni del Very Large Telescope
  • 14/04/2008 - Ancora due anni per scrutare Saturno
Ricerca
  • Le Stelle
    187
  • Nuovo Orione
    321
  • Libri