Astronews a cura di Massimiliano Razzano

Fino al 13/11/2017 a cura di Piero Bianucci, fino al 20/01/2018 a cura di Luigi Bignami

  • 17/11/2008 - Si prova lo “scudo” del futuro telescopio spaziale

    Si prova lo “scudo” del futuro telescopio spaziale

    Si prova lo “scudo” del futuro telescopio spaziale

    Dovrà resistere a micrometeoriti pericolosi come i proiettili di una pistola e schermare perfettamente dal gelo e dal caldo dello spazio interplanetario: è lo scudo multistrato (in blu nel disegno) che la Nasa e l’Esa stanno progettando per proteggere il futuro telescopio spaziale “James Webb”, il successore di “Hubble”.

    Lo schermo multistrato, paragonato ai nostri occhiali da sole, avrà un fattore di isolamento 1,2 milioni migliore. Eviterà così al telescopio “James Webb” gli sbalzi di temperatura tra 243 °C sotto zero (all’ombra) e 127 °C sopra zero (al Sole) tipici dell’ambiente dove dovrà operare, in un “punto di Lagrange” a un milione e mezzo di chilometri dalla Terra. E fermerà gli insidiosi micrometeoriti, che potrebbero trafiggerlo alla velocità di decine di chilometri al secondo.

    Il lancio del “James Webb Space Telescope” è previsto attualmente per il 2013. Avrà un’apertura di sei metri, si schiuderà nello spazio come un fiore con i suoi specchi multipli di forma esagonale e opererà nel vicino infrarosso
  • 17/11/2008 - Raggi cosmici: inaugurato il megaosservatorio
  • 17/11/2008 - L’India sta per toccare la Luna
  • 07/11/2008 - Domani l'India sarà sulla Luna
  • 07/11/2008 - I "diritti umani" sbarcano sulla Stazione spaziale
  • 04/11/2008 - Firme per Margherita Hack senatrice a vita
  • 04/11/2008 - “Integral” alla scoperta di “Bombe atomiche sporche”
  • 03/11/2008 - Einstein Telescope: l'Europa a caccia di onde gravitazionali
  • 03/11/2008 - Mercurio svelato dal secondo flyby di “Messenger”
  • 03/11/2008 - Proteggere i siti astronomici: firmato accordo Unesco-Iau
Ricerca
  • Le Stelle
    195
  • Nuovo Orione
    329
  • Libri