Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 18/12/2016 - Onde gravitazionali: a metà marzo l’antenna europea Advanced VIRGO sarà pronta a captarle

    Onde gravitazionali: a metà marzo l’antenna europea Advanced VIRGO sarà pronta a captarle

    Onde gravitazionali: a metà marzo l’antenna europea Advanced VIRGO sarà pronta a captarle

     

     

    A metà marzo 2017 è prevista la riaccensione dell’antenna gravitazionale interferometrica VIRGO, a Cascina, vicino a Pisa, dopo un lungo periodo di manutenzione dedicato al miglioramento della sua tecnologia. Frutto di una collaborazione italo-francese, dopo quattro periodi di misura nella sua prima configurazione, l’esperimento nella versione attuale ha preso il nome di Advanced VIRGO. La sensibilità alle onde gravitazionali è stata migliorata di dieci volte rispetto al valore iniziale e al riavvio delle misure sarà paragonabile a quella delle due antenne americane LIGO che già hanno captato per due volte segnali gravitazionali, la prima volta il 15 settembre 2015 e la seconda nel dicembre dello stesso anno. Anche LIGO nel frattempo ha avuto migliorie.

    La qualità del vuoto di Advanced Virgo realizzato nei due sottili “tubi” lunghi 3 chilometri in cui corrono i raggi laser sarà simile a quella precedente ma con l’aggiunta di quattro “crio-trappole” per catturare altri atomi residui. Il vuoto ottenuto è migliore di quello esistente sulla superficie della Luna. Sono poi stati installati nuovi specchi più grandi (35 centimetri di diametro, 40 chilogrammi di peso) con migliori prestazioni ottiche. I componenti ottici critici sono sotto vuoto, migliorati nelle sospensioni e dotati di sistemi di ottica adattiva. La potenza del laser è stata aumentata a 200 Watt.

    La speranza è di poter registrare in coincidenza un segnale a Ligo e a Virgo, così da avere una verifica ulteriore che si tratta proprio di onde gravitazionali; inoltre tre antenne permetterebbero anche di individuare con una notevole attendibilità la direzione della sorgente. La piena sensibilità di Advanded VIRGO si raggiungerà però soltanto nel 2018. Grande è l’attesa per il Nobel 2017 che, secondo varie indiscrezioni, verrà assegnato proprio alla scoperta delle onde gravitazionali. Purtroppo, per come sono andate le cose, sarà probabilmente una storia tutta americana.

    Altre informazioni:

    https://en.wikipedia.org/wiki/Virgo_interferometer

    Virgo interferometer - Wikipedia

    en.wikipedia.org

    The Virgo interferometer is a large interferometer designed to detect gravitational waves predicted by the general theory of relativity. Virgo is a Michelson ...

     

     

     

     

  • 18/12/2016 - Tre ricerche astronomiche tra le prime 10 che hanno più colpito il pubblico
  • 17/12/2016 - Firmato il contratto per “ExoMars 2020”. Un problema al software per “Juno” (Nasa)
  • 16/12/2016 - La Terra contiene 4 volte più acqua di quanto si stimava. Vale per tutti i pianeti rocciosi?
  • 15/12/2016 - “Galileo” (il Gps europeo) entra in funzione. Un investimento di 10 miliardi di euro
  • 14/12/2016 - Olimpiadi dell’Astronomia 2017: in corso la selezione su 6000 iscritti
  • 13/12/2016 - Ricerca inglese: su un pianeta gassoso lontano 1000 anni luce piovono rubini e zaffiri
  • 12/12/2016 - Osservazione in diretta della “morte” di una stella inghiottita da un buco nero
  • 12/12/2016 - Astrofilo scopre macchie su una stella che fa coppia con una pulsar-vampiro
  • 11/12/2016 - Il fisico spagnolo Xavier Barcons sarà il nuovo direttore dell’Osservatorio australe europeo
Ricerca
  • Le Stelle
    170
  • Nuovo Orione
    304
  • Libri