Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 09/08/2015 - La costante di gravitazione universale (G) è davvero costante: verificata su una pulsar usata ...

    La costante di gravitazione universale (G) è davvero costante: verificata su una pulsar usata come cronometro

    La costante di gravitazione universale (G) è davvero costante: verificata su una pulsar usata come cronometro

     

    A quasi quattro secoli dalla legge di Newton e a 100 anni dalla relatività generale di Albert Einstein (1915) ci si interroga ancora sul significato universale della gravità. Funziona su brevissime distanze come sulle immense distanze cosmiche? E la sua costante – convenzionalmente indicata con G – è la stessa nel corso del tempo e nello spazio? Una risposta molto precisa è venuta da osservazioni eseguite per ventuno anni su una pulsar (stella di neutroni) in orbita con un periodo di 68 giorni intorno a una stella nana bianca a 3750 anni luce da noi. Ebbene sì, la costante di gravitazione è davvero universale, almeno per ciò che questo studio, pubblicato il 7 luglio sull’”Astrophysical Journal”,nel suo genere uno dei più raffinati, ha potuto stabilire. La rotazione della pulsar in questione – PSR J1713+0747 – è stata usata come un precisissimo cronometro e i dati ottenuti sono coerenti con una costante gravitazionale invariabile sia nel tempo sia a grande distanza da noi. Lo stesso risultato si è avuto in un altro sofisticato esperimento su piccola scala, alla distanza Terra-Luna. Il lavoro ha come autore principale Zhu Weiwei della British Columbia University (Canada). Il ticchettio della pulsar è stato registrato con il grande radiotelescopio di Green Bank (foto) in West Virginia.

    Il preprint dell’articolo: ttp://arxiv.org/abs/1504.00662

     

     

  • 09/08/2015 - Meteoriti del tipo condrite H (le più comuni): non tutte sono riconducibili al pianetino Hebe
  • 07/08/2015 - Il 13 agosto passa al perielio la cometa Churyumov-Gerasimenko: difficoltà per le osservazioni di ...
  • 05/08/2015 - Ecco la prima immagine trasmessa satellite meteorologico europeo MSG-4 (Eumetsat)
  • 05/08/2015 - Spiegata la scarsità di litio nelle stelle primordiali: studio della SISSA salva la nucleosintesi ...
  • 01/08/2015 - Buchi neri, pulsar e cosmologia: selezionate dalla Nasa 5 missioni, la prima partirà nel 2020
  • 31/07/2015 - Su “Science” i primi tre giorni su una cometa “raccontati” dal lander “Philae”
  • 30/07/2015 - Team italiano scopre il pianeta roccioso più vicino alla Terra: è a 21 anni luce
  • 30/07/2015 - Paolo Nespoli, non c’è due senza tre: nel 2017 tornerà sulla ISS da veterano dello spazio
  • 28/07/2015 - Ultimi test per lo specchio principale del 'James Webb Space Telescope', il successore di ...
Ricerca
  • Le Stelle
    156
  • Nuovo Orione
    290
  • Libri