Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 23/06/2015 - Forse sono depositi di sale le misteriose macchie bianche scoperte in un cratere del pianeta nano ...

    Forse sono depositi di sale le misteriose macchie bianche scoperte in un cratere del pianeta nano Cerere

    Forse sono depositi di sale le misteriose macchie bianche scoperte in un cratere del pianeta nano Cerere

     

    Questa è la migliore immagine fino ad oggi diffusa delle misteriose macchie bianche - quasi abbaglianti - che occupano la platea di un cratere del pianeta nano Cerere largo circa 90 chilometri. La navicella della Nasa “Dawn” (Alba) l’ha ripresa il 6 giugno dalla distanza di 4400 chilometri, la risoluzione è di 410 metri per pixel e le macchie appaiono più numerose di quanto si immaginasse: sono almeno otto. Le più piccole hanno un diametro di circa tre chilometri, la maggiore raggiunge i nove chilometri. Rimane tuttavia da capire la loro natura fisica. I planetologi che seguono la missione ipotizzano che si tratti di depositi di sale o di ghiacci. “Si accettano scommesse”, dicono alla Nasa. Anche le altre regioni del pianeta nano scoperto da Giuseppe Piazzi nel 1801 sono molto interessanti. Si vedono grandi bacini circolari con orli poco rilevati simili a quelli della Luna (Crisium, Tranquillitatis, Serenitatis), crateri, solchi, strutture montuose rettilinee, una delle quali si innalza a 5000 metri sul terreno circostante.

    Entro il 30 giugno la navicella abbasserà la sua orbita fino a 1450 chilometri dalla superficie di Cerere. La lenta discesa si prolungherà per tutto luglio e in agosto incomincerà la ricognizione generale della superficie di Cerere ad alta risoluzione.

    Il sito della missione: http://dawn.jpl.nasa.gov/mission/

     

             

  • 20/06/2015 - L’esperimento italiano HUMOR si avvicina alla Scala di Planck per sondare le fluttuazioni dello ...
  • 19/06/2015 - All’Italia commessa da 30 milioni di euro per l’ottica adattiva del super-telescopio E-ELT da ...
  • 19/06/2015 - Sono 300 le nuove piccole aziende “incubate” dall’Agenzia Spaziale Europea
  • 18/06/2015 - Vulcani attivi su Venere: la sonda europea “Venus Express” ha trovato 'prove evidenti'
  • 17/06/2015 - Asteroidi dedicati al presidente dell’Inaf Nanni Bignami e all’astronauta Samantha ...
  • 17/06/2015 - Marte: firmati accordi Nasa con Francia e Spagna. Ipotesi siberiana per spiegare l’aspetto del ...
  • 16/06/2015 - Esopianeti, plasma o sorgenti X polarizzate? L’Agenzia spaziale europea sceglie una nuova ...
  • 14/06/2015 - “Philae” è viva! Dopo 7 mesi di silenzio si è fatta sentire dalla cometa ...
  • 12/06/2015 - Obama consegnerà il Premio Fermi al fisico Claudio Pellegrini “nonno” dei collider come LHC
Ricerca
  • Le Stelle
    156
  • Nuovo Orione
    290
  • Libri