Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 21/09/2016 - Paolo Giubellino a capo delle due maggiori ricerche europee su energie di interesse astrofisico

    Paolo Giubellino a capo delle due maggiori ricerche europee su energie di interesse astrofisico

    Paolo Giubellino a capo delle due maggiori ricerche europee su energie di interesse astrofisico

     

    La ricerca con ioni pesanti ha ovviamente grande interesse per la fisica delle particelle ma è altrettanto importante per l’astrofisica perché con essa si possono ricostruire le condizioni esistenti nei primi istanti dopo il Big Bang e in altri fenomeni astrofisici ad altissima energia. Farà quindi piacere anche agli astrofili apprendere che Paolo Giubellino, dell’Istituto nazionale di fisica nucleare, è stato nominato direttore scientifico del Centro Helmholtz GSI per la ricerca sugli ioni pesanti che ha sede in Germania a Darmstrad, vicino a Francoforte, incarico al quale contemporaneamente si è aggiunta la nomina a portavoce della Facility for Antiproton and Ion Research in Europe (FAIR). E’ un ulteriore segno dell’alto livello della ricerca italiana nella fisica fondamentale.

    Giubellino (foto), è nato a Torino nel 1960 e all’Università di Torino si è laureato nel 1983. Ha fatto ricerca in fisica delle alte energie al CERN. Una sua creatura al CERN è l’esperimento ALICE, uno dei più importanti a livello mondiale, a cui collaborano 1500 fisici di 144 istituti sparsi in 37 paesi. Nel 2013 Giubellino ha ricevuto il premio “Enrico Fermi”, massimo riconoscimento della Società Italiana di Fisica, e nel 2014, primo italiano, ha ricevuto il premio “Lise Meitner”, il più importante premio per la Fisica Nucleare della Società Europea di Fisica. E’ autore di oltre 300 articoli su riviste scientifiche internazionali.

    Altre informazioni:

    https://it.wikipedia.org/wiki/Paolo_Giubellino

    http://aliceinfo.cern.ch/Public/Welcome.html

    http://aliceinfo.cern.ch/Public/en/Chapter1/Chap1Physics-en.html

     

     

     

  • 20/09/2016 - Premio ESA a una app che usa dati dei satelliti “Sentinel” per valutare la qualità del vino
  • 19/09/2016 - Una cartolina da “Curiosity”: così il vento scolpisce la superficie di Marte
  • 18/09/2016 - Scoperta in Argentina una super-meteorite dal peso di 30 tonnellate
  • 17/09/2016 - La galassia Markarian 1018 oscurata dal suo buco nero supermassiccio poco “nutrito”
  • 16/09/2016 - Perfetto lancio del razzo “Vega” dalla base europea di Kourou: 5 satelliti in orbita
  • 15/09/2016 - Due astronauti studiano le meteoriti e l’origine del Sistema solare. Uno è Luca Parmitano
  • 14/09/2016 - Catalogo record: presentati i primi dati del satellite astrometrico GAIA su un miliardo di stelle
  • 13/09/2016 - Il più antico “nastro di Moebius” è in un mosaico che rappresenta le costellazioni dello ...
  • 12/09/2016 - Contrordine: l’emissione X non veniva dalla materia oscura ma da atomi di zolfo ionizzati
Ricerca
  • Le Stelle
    169
  • Nuovo Orione
    303
  • Libri