Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 11/03/2016 - Fisica delle astroparticelle: l’esperimento MEG allontana il sogno della “grande ...

    Fisica delle astroparticelle: l’esperimento MEG allontana il sogno della “grande unificazione”

    Fisica delle astroparticelle: l’esperimento MEG allontana il sogno della “grande unificazione”

     

    La teoria della supersimmetria (SUSY), sviluppata dai fisici teorici negli anni 80 e 90 del secolo scorso, ha offerto una soluzione elegante anche a molti problemi di carattere astrofisico e cosmologico. Purtroppo però i risultati più recenti gli esperimenti non le danno ragione, o almeno ne stringono sempre più l’ambito di ipotetica validità. In particolare l’esperimento MEG (Muon Electron Gamma: nell'immagine accanto il logo dell'esperimento) sembra tagliare fuori le teorie supersimmetriche che includono la “grande unificazione”, cioè la sintesi tra interazione elettrodebole e interazione forte (SUSY-GUT). E’ ciò che si ricava dai risultati presentati l'8 marzo 2016 a Les Rencontres de Physique de la Vallée d'Aoste a La Thuile: dei 2300 miliardi di muoni osservati dall’esperimento nessuno è decaduto in un elettrone e un fotone. “Ciò non significa che le teorie SUSY-GUT siano state totalmente escluse, - spiega Alessandro Baldini, ricercatore dell’INFN, coordinatore di MEG - tant’è che MEG prevede una seconda fase, in cui i nuovi rivelatori con risoluzioni migliori permetteranno un aumento della sensibilità di un fattore 10”. “L'osservazione del decadimento muone > elettrone + fotone sarebbe una rivoluzione nella fisica delle interazioni fondamentali perché il Modello Standard non lo prevede: avremmo quindi un’interazione di tipo nuovo, dovuta a un mediatore di forza mai visto prima”.

    Gran parte delle teorie supersimmetriche di grande unificazione prevede che il decadimento esista, e dovrebbe essere osservabile con l’esperimento MEG: il fatto che MEG non lo osservi a sensibilità crescenti significa che lo spazio dei parametri di queste teorie si riduce progressivamente.

    Altre informazioni:

     

    https://www.mpi-hd.mpg.de/lin/events/group_seminar/EW-SUSY/Angnis.pdf

  • 10/03/2016 - Con “Kepler-2” e telescopi al suolo in aprile campagna mondiale di caccia a esopianeti simili ...
  • 09/03/2016 - CERN: nuova ipotesi di fisici teorici: materia oscura fatta di particelle superpesanti?
  • 08/03/2016 - Mercurio è reso scuro dai residui di una antica crosta ricca di carbonio sotto forma di grafite
  • 07/03/2016 - La missione “Exomars 2016” con il lander “Schiaparelli” pronta a partire il 14 marzo
  • 06/03/2016 - Caccia alla galassia più lontana: è di nuovo record, quasi 13,5 miliardi di anni luce
  • 04/03/2016 - Vivi per miracolo: dobbiamo ringraziare il fattore Lambda, la costante cosmologica
  • 03/03/2016 - Come atterrare su un micro-asteroide: inizia la sperimentazione in un laboratorio francese
  • 02/03/2016 - Due cosmonauti rientrati dopo 340 giorni nello spazio: prova generale per il viaggio verso Marte
  • 02/03/2016 - Sistema “Galileo”: altri 4 satelliti nel 2016. “Demetra” fornirà 9 servizi di segnale ...
Ricerca
  • Le Stelle
    164
  • Nuovo Orione
    298
  • Libri