Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 24/04/2017 - 24 aprile 2017: il telescopio “Hubble” ha festeggiato così i suoi 27 anni nello spazio

    24 aprile 2017: il telescopio “Hubble” ha festeggiato così i suoi 27 anni nello spazio

    24 aprile 2017: il telescopio “Hubble” ha festeggiato così i suoi 27 anni nello spazio

    Con il ritratto di questa meravigliosa coppia di galassie, una vista di profilo e l'altra di faccia, il telescopio spaziale “Hubble” ha festeggiato il 24 aprile il suo ventisettesimo compleanno (fu lanciato il 24 aprile 1990). D’accordo, 27 non ha il fascino dei numeri tondi, ma non è questo il punto. Il punto vero è che, anche grazie ad alcuni lifting (leggi manutenzione in orbita fatta da astronauti portati lassù dallo Shuttle finché c’è stato), l'immagine qui accanto testimonia il perfetto stato di salute di questo straordinario strumento che orbita intorno sopra di noi a 500 chilometri quota. 

    Le due galassie sono NGC 4302 e NGC 4298, si trovano a 55 milioni di anni luce da noi e appartengono all’Ammasso della Chioma di Berenice, che a sua volta è una estensione dell’Ammasso della Vergine. Fu William Herschel a scoprire queste galassie, che gli apparvero come deboli nebulose. Era il 1784, tre anni prima Herschel aveva scoperto casualmente il pianeta Urano e ormai la sua professione principale non era più quella di musicista ma di astronomo al servizio della monarchia inglese. Sia NHC 4302 sia NGC 4298 sono più piccole della nostra Via Lattea, e NGC 4298 ha solo la metà della massa della sua compagna. Tra le due scorre un sottile flusso di stelle che la galassia maggiore strappa gravitazionalmente a quella minore.

    Intanto, dopo un decennio di ritardo, cresce l’attesa per il lancio del successore di “Hubble”, il “James Webb Space Telescope”. Il confronto tra i due super-telescopi spaziali sarà duro: non sembra che “Hubble” abbia voglia di arrendersi.

    Altre informazioni: http://sci.esa.int/hubble/59018-hubble-celebrates-27-years-with-two-close-friends-heic1709/

    https://jwst.nasa.gov/

  • 24/04/2017 - Immagini radar dell’asteroide che ci ha sfiorati il 19 aprile: è costituito da due lobi
  • 23/04/2017 - Sarà l’INRiM (Torino) a scandire il tempo per i satelliti “Galileo” (il Gps europeo)
  • 22/04/2017 - Dove saranno le stelle della Via Lattea tra 5 milioni di anni? Ecco la risposta di “Gaia”
  • 21/04/2017 - “GAIA” guarda fuori della Via Lattea e misura 40 mila stelle nella galassia M 33
  • 19/04/2017 - Studio CNR: se farete un viaggio a Marte e ritorno, attenti a stomaco e intestino!
  • 18/04/2017 - “Primo buio” (con un po’ di luce) per il futuro telescopio spaziale “James Webb”
  • 17/04/2017 - Una Grande Macchia Fredda incombe sul polo del pianeta Giove
  • 15/04/2017 - Duecento anni fa moriva Charles Messier: è suo il primo Catalogo di oggetti deboli
  • 14/04/2017 - Scoperto idrogeno molecolare nei geyser di Enceladus, satellite di Saturno. C’è vita?
Ricerca
  • Le Stelle
    167
  • Nuovo Orione
    301
  • Libri