Astronews a cura di Massimiliano Razzano

Fino al 13/11/2017 a cura di Piero Bianucci, fino al 20/01/2018 a cura di Luigi Bignami

  • 12/10/2016 - Ricerca italiana nell’Artico: 14 mila anni fa il livello dei mari salì di 20 metri in appena ...

    Ricerca italiana nell’Artico: 14 mila anni fa il livello dei mari salì di 20 metri in appena 340 anni

    Ricerca italiana nell’Artico: 14 mila anni fa il livello dei mari salì di 20 metri in appena 340 anni

     

    La Terra è il pianeta che conosciamo meglio per il semplice fatto che ci camminiamo sopra ogni giorno. Eppure sono ancora tante le cose che dobbiamo imparare. Una ricerca del Cnr, dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia e dell’Istituto nazionale di oceanografia presentata l’11 ottobre ha accertato che durante l’ultima fusione dei ghiacci artici, circa 14 mila anni fa, il livello dei mari salì di 20 metri in appena 340 anni. Le correnti oceaniche, il clima e l’ambiente ne furono sconvolti sull’intero pianeta. Questa la conclusione a cui è arrivato il Progetto ARCA (ARctic: present Climatic change and pAst extreme events). Dunque i fenomeni climatici si sviluppano molto lentamente ma poi esplodono in tempi geologicamente brevissimi, con pesanti rischi per una civiltà come quella attuale.

     “A partire da 20 mila anni fa, durante l’ultima deglaciazione ¬– spiegano Michele Rebesco e Renata Lucchi che hanno coordinato il progetto – i cambiamenti nella circolazione oceanica hanno causato fasi di raffreddamento del nord Europa. Fino ad allora la calotta glaciale occupava tutto il Mare del Nord e si estendeva fino all’Europa settentrionale. Fondendo ha alterato l’equilibrio ambientale dando origine a periodi particolarmente freddi. Le acque di fusione glaciale hanno causato il trasferimento di grandi quantità di sedimenti e repentini innalzamenti del livello globale degli oceani, come l’imponente evento avvenuto 14 mila anni fa, quando nelle aree tropicali le scogliere coralline hanno registrato un aumento del livello del mare di 20 metri in 340 anni. Per la prima volta abbiamo trovato l’evidenza di quel catastrofico evento nei documenti geologici delle aree polari”.

    Nella foto, la nave oceanografica che fatto i rilievi nella regione artica.

    Altre informazioni:

     

    http://www.arcaproject.it/index.php/en/

  • 11/10/2016 - Chi fu il primo a sospendere nello spazio il pianeta Terra? Cercatelo in questo sito web
  • 10/10/2016 - Anche Dione, satellite di Saturno, nasconde un oceano nel sottosuolo a 100 km di profondità
  • 09/10/2016 - Microbi alieni che “mangiano” raggi cosmici? Sulla Terra c’è qualcosa di simile
  • 08/10/2016 - La Royal Astronomical Society, cento anni dopo, chiede scusa ad Annie Maunder, studiosa del Sole
  • 07/10/2016 - Gli embrioni di nuove stelle si formano per azione del campo magnetico nelle nubi molecolari
  • 07/10/2016 - Individuato un limite alla massa dei buchi neri al centro delle galassie: 10 miliardi di masse ...
  • 05/10/2016 - “De-lensing”: come estrarre dal fondo di radiazione cosmica le onde gravitazionali del Big ...
  • 04/10/2016 - Geyser di vapore acqueo alti 200 km su Europa, satellite di Giove. Li ha scoperti “Hubble”
  • 04/10/2016 - Scoperta la prima sorgente binaria in raggi gamma al di fuori della Via Lattea
Ricerca
  • Le Stelle
    175
  • Nuovo Orione
    309
  • Libri