Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 01/12/2014 - Nel 2022 l’ESA andrà alla scoperta delle lune ghiacciate di Giove con la sonda JUYCE

    Nel 2022 l’ESA andrà alla scoperta delle lune ghiacciate di Giove con la sonda JUYCE

    Nel 2022 l’ESA andrà alla scoperta delle lune ghiacciate di Giove con la sonda JUYCE

    Europa è un satellite di Giove caratterizzato da una superficie in gran parte coperta da ghiaccio, una immensa pista da pattinaggio interrotta soltanto da crepacci che permettono di supporre l’esistenza di un vasto e profondo oceano sottostante. Ma anche Callisto e Ganimede sono lune gioviane ampiamente ghiacciate. Nel 2012 l’’Agenzia spaziale europea ha quindi individuato l’esplorazione di questi satelliti come un obiettivo scientifico di grande interesse, anche dal punto di vista della ricerca di ambienti in grado di ospitare forme di vita. La missione progettata si chiama JUICE (JUpiter ICy moons Explorer) e la speranza è che possa partire nel 2022 e raggiungere Giove nel 2030. Un passo importante verso la sua effettiva realizzazione è stato fatto durante un incontro che si è svolto il 19-20 novembre a Madrid: dopo gli studi preliminari, la missione JUYCE è stata ammessa alla seconda e decisiva fase di sviluppo, con la realizzazione degli strumenti a bordo della sonda: camere fotografiche, spettrometri, radar, altimetro, esperimenti di radio-scienza, sensori di plasma. Sono coinvolti 16 paesi europei affiancati da Stati Uniti e Giappone. 
    Altre informazioni: 
    http://sci.esa.int/juice/55055-juice-mission-gets-green-light-for-next-stage-of-development/

  • 29/11/2014 - Studiato in una meteorite il minerale più abbondante (ma inaccessibile) sulla Terra
  • 25/11/2014 - SDSS1133: buco nero scacciato da un rivale in seguito a una collisione tra galassie?
  • 24/11/2014 - Samantha Cristoforetti è sulla Stazione spaziale internazionale. Lancio da manuale
  • 23/11/2014 - Samantha, prima astronauta italiana, parte domani, domenica, alle 22.01. Come vedere il lancio in ...
  • 20/11/2014 - I “motori” più potenti dell’universo? Buchi neri massicci in rapida rotazione
  • 19/11/2014 - Fu una cometa a scavare il secondo più grande cratere da impatto esistente sulla Terra
  • 17/11/2014 - Test di stress termico a 350 °C per la sonda dell'Esa “Bepi Colombo” che raggiungerà ...
  • 15/11/2014 - “Philae” si è addormentata sulla cometa all’1,36 di questa notte ma il trapano ha fatto il ...
  • 14/11/2014 - “Philae” sta trivellando la cometa: fiato sospeso. Ricostruiti i “rimbalzi” e gli ...
Ricerca
  • Le Stelle
    155
  • Nuovo Orione
    289
  • Libri