Astro News a cura di Luigi Bignami

Fino al 13/11/2017 a cura di Piero Bianucci

  • 24/08/2016 - Le “caverne cosmiche” usate per porre limiti più precisi ai test di relatività e ...

    Le “caverne cosmiche” usate per porre limiti più precisi ai test di relatività e sull’energia oscura

    Le “caverne cosmiche” usate per porre limiti più precisi ai test di relatività e sull’energia oscura

     

     

    Gran parte dell’universo è occupata da immense caverne cosmiche, spazi relativamente vuoti delimitati da galassie e ammassi di galassie disposti come in filamenti e raggruppamenti più o meno frastagliati. Un gruppo di ricercatori tedeschi, francesi, statunitensi e italiani ha analizzato la distribuzione delle galassie intorno a queste caverne cosmiche per mettere alla prova e definire meglio i modelli cosmologici. Poiché i moti delle galassie intorno agli spazi vuoti sono più semplici che nelle regioni ad alta densità di materia, questo tipo di analisi può aiutare i ricercatori a ricavare stime più affidabili dei parametri cosmici fondamentali.

    Il team internazionale, guidato da Nico Hamaus, nell’articolo “Constraints on cosmology and gravity from the dynamics of voids” pubblicato su ”Physical Review Letters” il 25 agosto, usando le mappe della Sloan Digital Sky Survey che rappresentano la distribuzione delle galassie a grande scala, è riuscito a definire nuovi vincoli ai parametri che possono essere sottoposti a test di relatività generale e nelle teorie sull’energia oscura.

    Nell’immagine, la distribuzione di milioni di galassie ottenuta con la Sloan Digital Sky Survey.

    Altre informazioni:

    http://arxiv.org/abs/1602.01784

    http://journals.aps.org/prl/

  • 23/08/2016 - Nel 2019 due satelliti “Proba-3” produrranno regolarmente eclissi totali di Sole
  • 22/08/2016 - Record di distanza dell’ESA per un collegamento interplanetario: 1,44 miliardi di chilometri
  • 21/08/2016 - Il 14 settembre i primi dati della missione astrometrica GAIA su un miliardo di stelle
  • 19/08/2016 - Scoperta una Terra-bis intorno a Proxima Centauri, la stella più vicina a noi (4,24 anni luce)
  • 19/08/2016 - 2000 cittadini di 22 paesi invitati a discutere il futuro spaziale dell’Unione Europea: come ...
  • 18/08/2016 - Gli ultimi vulcani di Mercurio si sono spenti 3 miliardi e mezzo di anni fa
  • 17/08/2016 - LHC (Cern) e IceCube (Polo Sud): nessuna particella esotica e nessun “neutrino sterile”
  • 16/08/2016 - Due milioni di anni fa la Terra attraversò i resti di una supernova: lo rivelano tracce di ...
  • 15/08/2016 - Cerere: un nucleo roccioso e un oceano sotterraneo. Lo dicono anomalie gravitazionali rilevate da ...
Ricerca
  • Le Stelle
    172
  • Nuovo Orione
    306
  • Libri