Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 13/08/2015 - La cometa Churyumov-Gerasimenko ha festeggiato con “fuochi d’artificio” il passaggio al ...

    La cometa Churyumov-Gerasimenko ha festeggiato con “fuochi d’artificio” il passaggio al perielio

    La cometa Churyumov-Gerasimenko ha festeggiato con “fuochi d’artificio” il passaggio al perielio

     

     

    La cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko è transitata al perielio oggi 13 agosto alle 3 e 3 minuti ora italiana sotto l’attenta osservazione degli strumenti della sonda europea “Rosetta” e non ha mancato di festeggiare l’evento con una spettacolare esibizione di getti di gas e polveri emessi dal suo nucleo, come si vede nelle bellissime immagini che “Rosetta” ha ripreso un’ora prima del transito, operando a una distanza di 327 chilometri.

    Il perielio della Churyumov-Gerasimenko è esterno all’orbita della Terra e si trova a 186 milioni di chilometri dal Sole (1,24 U.A.). Nonostante questa non piccola distanza, la radiazione solare ha notevolmente riscaldato il nucleo cometario. La temperatura superficiale, che un anno fa era di -70 °C, è salita a pochi gradi sotto lo zero nel maggio scorso e si prevede che nel prossimo mese sarà di qualche decina di gradi sopra lo zero.

    I gas e le polveri liberati hanno incrementato la chioma e la coda. Secondo le misure effettuate, attualmente ogni secondo la cometa rilascia nello spazio 300 chilogrammi di vapore acqueo, mille volte di più di quanto faceva un anno fa, quando fu raggiunta dalla sonda. La massa delle poveri rilasciate è stimata in mille chilogrammi al secondo, una quantità che può creare problemi per l’incolumità di “Rosetta”. Per prudenza, la sua orbita intorno alla cometa è stata un poco allontanata.

    Altre informazioni:

    http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/Rosetta/Rosetta_s_big_day_in_the_Sun

    https://www.youtube.com/watch?v=TaBZbc6WGLs

    https://plus.google.com/events/cl01p03as680jn4iflpp1hmdbr4

     

     

  • 12/08/2015 - L’universo si sta spegnendo: dimezzata in 2 miliardi di anni l’energia emessa da 200 mila ...
  • 12/08/2015 - Scoperto il più piccolo dei buchi neri supermassicci: “E’ un ossimoro cosmico” dicono gli ...
  • 09/08/2015 - La costante di gravitazione universale (G) è davvero costante: verificata su una pulsar usata ...
  • 09/08/2015 - Meteoriti del tipo condrite H (le più comuni): non tutte sono riconducibili al pianetino Hebe
  • 07/08/2015 - Il 13 agosto passa al perielio la cometa Churyumov-Gerasimenko: difficoltà per le osservazioni di ...
  • 05/08/2015 - Ecco la prima immagine trasmessa satellite meteorologico europeo MSG-4 (Eumetsat)
  • 05/08/2015 - Spiegata la scarsità di litio nelle stelle primordiali: studio della SISSA salva la nucleosintesi ...
  • 01/08/2015 - Buchi neri, pulsar e cosmologia: selezionate dalla Nasa 5 missioni, la prima partirà nel 2020
  • 31/07/2015 - Su “Science” i primi tre giorni su una cometa “raccontati” dal lander “Philae”
Ricerca
  • Le Stelle
    162
  • Nuovo Orione
    296
  • Libri