Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 17/12/2015 - DAMPE a caccia di materia oscura: satellite progettato dall’Infn messo in orbita dalla Cina

    DAMPE a caccia di materia oscura: satellite progettato dall’Infn messo in orbita dalla Cina

    DAMPE a caccia di materia oscura: satellite progettato dall’Infn messo in orbita dalla Cina

     

     

    E’ in orbita a 500 chilometri intorno alla Terra un nuovo satellite, questa volta specializzato nella ricerca della materia oscura. Lanciato da una base cinese nel deserto del Gobi alle ore 1,12 della notte (ora Italiana) del 17 dicembre, il satellite si chiama DAMPE, Dark Matter Particle Explorer, ed è progettato per cercare particelle esotiche nel normale flusso dei raggi cosmici per identificare eventuali tracce di materia oscura. Quattro sono gli esperimenti a bordo.

    DAMPE (disegno) si pone nella linea del satellite “Pamela” lanciato qualche anno fa, di “Fermi-LAT” e di “AMS”, quest'ultimo installato sulla Stazione Spaziale Internazionale, ed è frutto di un accordo tra l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) - sezioni di Perugia, Bari e Lecce -, la Chinese Academy of Sciences, le Università di Perugia, Bari e del Salento, e l’Università di Ginevra.Il lancio del satellite, che ha una massa di 1900 kg, è avvenuto con un razzo Lunga Marcia 2D.

    'DAMPE è una missione per lo studio delle astroparticelle di alte energie, disegnata per rivelare elettroni e fotoni con una precisione e in un intervallo di energia maggiori di quanto possibile con gli strumenti attuali. Lo scopo – spiega Giovanni Ambrosi, della sezione INFN di Perugia, coordinatore nazionale dell’esperimento – è identificare possibili segnali della presenza di materia oscura studiando le caratteristiche delle particelle ordinarie misurate dal rivelatore. Le tecnologie utilizzate sono quelle più avanzate disponibili per la rivelazione di particelle elementari, spinte - sottolinea Ambrosi - a un livello di qualità e affidabilità estremo, per poter garantire una missione di lunga durata, almeno tre anni, nello spazio'.

    Altre informazioni nel sito della missione:

    http://dpnc.unige.ch/dampe/index.html

     

     

  • 16/12/2015 - Osservata per la prima volta la sintesi del sodio come avviene nelle stelle giganti rosse
  • 15/12/2015 - L’universo è più vuoto del previsto: lo dice il più grande censimento di superammassi di ...
  • 14/12/2015 - Conferenza di Parigi: accordo tra 183 paesi per salvare la Terra dall’effetto serra
  • 13/12/2015 - Scoperta la prima pulsar nella galassia di Andromeda: verso un catalogo di stelle di neutroni ...
  • 11/12/2015 - Scoperta una stella “fredda” con un ciclone simile alla Grande Macchia Rossa di Giove
  • 11/12/2015 - Ottica adattiva per il supertelescopio europeo da 39 metri: firmato l’accordo, Italia in primo ...
  • 10/12/2015 - Scoperta: il pianeta nano Cerere si sarebbe formato alla periferia del Sistema solare
  • 09/12/2015 - Recuperata la sonda giapponese “Akatsuki”: finalmente è in orbita intorno a Venere
  • 08/12/2015 - Scoperta la galassia ancestrale: si chiama Tanya e genera stelle a ritmo velocissimo (10 volte ...
Ricerca
  • Le Stelle
    165
  • Nuovo Orione
    299
  • Libri