Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 06/01/2015 - Dal buco nero super-massiccio al centro della Via Lattea un brillamento X 400 volte più luminoso ...

    Dal buco nero super-massiccio al centro della Via Lattea un brillamento X 400 volte più luminoso del normale

    Dal buco nero super-massiccio al centro della Via Lattea un brillamento X 400 volte più luminoso del normale

    Gli astrofisici che studiano il cielo con il satellite “Chandra” hanno registrato il più grande brillamento in raggi X mai osservato proveniente dal buco nero supermassiccio (4,5 milioni di masse solari) che si nasconde nel centro della nostra galassia, Via Lattea, nella sorgente Sagittarius A* (foto; credit: NASA/CXC/Stanford/I. Zhuravleva et al.). L’evento osservato è 400 volte più luminoso delle normali emissioni in raggi X connesse a buchi neri. Il fiotto di radiazione ad alta energia è stato emesso nelle vicinanze della nube di gas nota come G2. L’osservazione risale al 14 settembre 2013 e si deve a Dary Haggard dell’Armherst College (Massachusetts). Un altro brillamento, 200 volte superiore all’emissione normale, è stato osservato il 20 ottobre 2014. L’ipotesi è che questi brillamenti siano stati prodotti da qualche corpo celeste stritolato dalla potente attrazione del buco nero i cui detriti sarebbero rimasti per due ore a vorticare intorno al buco nero prima di essere inghiottiti. Si cerca inoltre di capire se vi sia un nesso con la nube di gas G2, che si trova a circa 25 miliardi di chilometri dal buco nero; i brillamenti X potrebbero anche essere dovuti a interazioni con il campo magnetico intorno a Sagittarius A* Un video e un podcast all’indirizzo:

     

    http://chandra.si.edu/

  • 05/01/2015 - Il razzo europeo “Ariane” festeggia 35 anni di successi. Nel 2020 arriverà 'Ariane 6', 8 ...
  • 03/01/2015 - Il Sole ha festeggiato il Capodanno 2015 con un impressionante “buco coronale”
  • 02/01/2015 - Andrea Accomazzo, pilota di “Rosetta” e “Philae”, al primo posto nella Top Ten degli ...
  • 02/01/2015 - Il 6 marzo la sonda “Dawn” raggiugerà il pianeta nano Cerere. “Hubble” in appoggio alla ...
  • 01/01/2015 - Nettuno ha un quasi-satellite temporaneo: lo perderà tra 12 mila anni
  • 31/12/2014 - Anche il 2014 è stato uno degli anni più caldi. L’aumento medio dal 1979 è di 0,175 °C per ...
  • 30/12/2014 - Arriva la Lovejoy, cometa di Capodanno. Fotografata già il 20 dicembre a FOAM13
  • 30/12/2014 - Scoperta mini-galassia nel Gruppo Locale a 7 milioni di anni luce dalla Via Lattea
  • 28/12/2014 - Bene Marte e 'Orion'. La Nasa chiude un anno difficile e guarda a un 2015 di transizione
Ricerca
  • Le Stelle
    158
  • Nuovo Orione
    292
  • Libri