Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 04/12/2014 - Partita la sonda giapponese 'Hayabusa 2' che nel 2020 porterà sulla Terra un pezzetto di asteroide

    Partita la sonda giapponese 'Hayabusa 2' che nel 2020 porterà sulla Terra un pezzetto di asteroide

    Partita la sonda giapponese 'Hayabusa 2' che nel 2020 porterà sulla Terra un pezzetto di asteroide

    Gli scienziati giapponesi vanno a vedere da vicino un potenziale nemico dell’umanità: il 3 dicembre 2014 dalla base spaziale di Tanegashima la sonda “Hayabusa 2” (disegno) è partita alla volta dell’asteroide (162173) 1999JU3, appartenente alla categoria dei NEO, Near Earth Object, i pianetini che si avvicinano pericolosamente all’orbita del nostro pianeta avendo il perielio a meno di 1,3 Unità Astronomiche. Se ne conoscono attualmente circa 700 con un diametro superiore al chilometro, e molti di più con dimensioni minori. La navicella spaziale giapponese ha davanti a sé una missione di sei anni. Diciotto mesi li trascorrerà ad appena 20 km dall’asteroide e su di esso sgancerà quattro lander in grado di muoversi sulla superficie del pianetino. Nella missione “Hayabusa 1”, molto simile a questa e terminata nel 2010, gli scienziati giapponesi hanno già ottenuto un parziale successo. L’obiettivo, come nel 2010, è di riportare a Terra un campione dell’asteroide per analizzarlo in laboratorio. La capsula contenente il materiale sottratto al pianetino dovrebbe scendere con un paracadute in Australia nel dicembre 2020. Il pianetino meta di “Hayabusa 2”, molto piccolo e scuro, transita a una distanza minima dalla Terra di 78 mila chilometri, poco più del doppio della quota dell’orbita geostazionaria. Il nome della sonda significa “falco pellegrino”.

     

    Altre informazioni: http://en.wikipedia.org/wiki/Hayabusa_2

     

  • 01/12/2014 - Ultimi dati del satellite “Planck” sulla “seconda alba” dell’universo: 200 scienziati a ...
  • 01/12/2014 - Nel 2022 l’ESA andrà alla scoperta delle lune ghiacciate di Giove con la sonda JUYCE
  • 29/11/2014 - Studiato in una meteorite il minerale più abbondante (ma inaccessibile) sulla Terra
  • 25/11/2014 - SDSS1133: buco nero scacciato da un rivale in seguito a una collisione tra galassie?
  • 24/11/2014 - Samantha Cristoforetti è sulla Stazione spaziale internazionale. Lancio da manuale
  • 23/11/2014 - Samantha, prima astronauta italiana, parte domani, domenica, alle 22.01. Come vedere il lancio in ...
  • 20/11/2014 - I “motori” più potenti dell’universo? Buchi neri massicci in rapida rotazione
  • 19/11/2014 - Fu una cometa a scavare il secondo più grande cratere da impatto esistente sulla Terra
  • 17/11/2014 - Test di stress termico a 350 °C per la sonda dell'Esa “Bepi Colombo” che raggiungerà ...
Ricerca
  • Le Stelle
    158
  • Nuovo Orione
    292
  • Libri