Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 22/04/2015 - Realizzato un orologio atomico che scarterebbe di un solo secondo dal Big Bang ad oggi

    Realizzato un orologio atomico che scarterebbe di un solo secondo dal Big Bang ad oggi

    Realizzato un orologio atomico che scarterebbe di un solo secondo dal Big Bang ad oggi

     

     

    Orologi di grande precisione sono indispensabili in molte applicazioni spaziali e in ricerche di fisica fondamentale, dai satelliti di navigazione tipo GPS e Galileo alla guida delle sonde interplanetarie, dalla sincronizzazione di antenne per onde gravitazionali o rivelatori di neutrini di supernove a delicatissimi test di relatività speciale e generale. Ora ricercatori del Nist, National Institute of Standards and Technology (Usa), dell’University of Colorado e del Jila sono riusciti a ottenere un orologio atomico che scarterebbe soltanto di un secondo su un tempo pari a quello trascorso dal Big Bang ad oggi. Il nuovo orologio è tre volte più preciso di quelli precedenti e soprattutto è 50 volte più stabile. L’incertezza del suo oscillatore – costituito da alcune migliaia di atomi di stronzio imprigionati in un reticolo ottico – è stimata in 2 miliardesimi di miliardesimi d’unità di frequenza. L’articolo che descrive questo straordinario risultato nella metrologia di tempo e frequenze è comparso su “Nature Communications”. Nell’immagine, particolare della camera da vuoto contenente gli atomi di stronzio; in primo piano i termometri di precisione. Crediti: Marti/JILA

     

    Altre informazioni:

     

    http://www.media.inaf.it/2015/04/21/orologio-atomico-stronzio/

  • 20/04/2015 - Formammide, una molecola pre-biologica, scoperta presso stelle in formazione
  • 19/04/2015 - Neutrini muonici si trasformano in neutrini Tau passando dal Polo Nord al Polo Sud
  • 17/04/2015 - Le galassie incominciano a morire dal centro verso la periferia: lo dice una ricerca italiana
  • 16/04/2015 - Mappa della materia oscura tracciata su grande scala (12 mila galassie) con il metodo delle lenti ...
  • 15/04/2015 - C’è più antimateria di quanto ci si aspettava: AMS ha registrato un eccesso di antiprotoni
  • 14/04/2015 - La cometa Churyumov-Gerasimenko è priva di campo magnetico: lo dicono i dati di “Rosetta” e ...
  • 13/04/2015 - Cresce l’attività della cometa Churyumov-Gerasimenko: lo documenta la sonda “Rosetta”
  • 13/04/2015 - Il ghiaccio di Marte potrebbe coprire il pianeta con uno strato di acqua spesso un metro
  • 09/04/2015 - Asteroide triplo che minaccia la Terra “svelato” all’Osservatorio della Valle d’Aosta
Ricerca
  • Le Stelle
    161
  • Nuovo Orione
    295
  • Libri