Astronews a cura di Massimiliano Razzano

Fino al 13/11/2017 a cura di Piero Bianucci, fino al 20/01/2018 a cura di Luigi Bignami

  • 22/08/2016 - Record di distanza dell’ESA per un collegamento interplanetario: 1,44 miliardi di chilometri

    Record di distanza dell’ESA per un collegamento interplanetario: 1,44 miliardi di chilometri

    Record di distanza dell’ESA per un collegamento interplanetario: 1,44 miliardi di chilometri

     

    L’Agenzia spaziale europea (ESA) ha stabilito un primato di distanza per un collegamento radio interplanetario captando i segnali della navicella “Cassini” in orbita attorno a Saturno con la parabola da 35 metri di diametro e 630 tonnellate di peso installata nell’Australia occidentale a New Norcia. Il segnale è stato captato dopo un viaggio di 1,44 miliardi di chilometri che, alla velocità della luce, ha richiesto circa 80 minuti. Il Centro operativo spaziale ESOC (foto) vicino a Darmstadt, Germania, ha poi raccolto il segnale. Sulle grandissime distanze finora la rete di parabole più impiegata è stata quella del Deep Space Network della Nasa (JPL, California Institute of Technology), con la quale si riesce a tenere collegate anche le remotissime sonde “Voyager” 1 e 2, ormai penetrate nello spazio interstellare.

    Nel caso di “Cassini” non si tratta solo di una connessione ma anche di esperimenti di radioscienza in quanto il segnale è passato attraverso gli anelli di Saturno; altri esperimenti di radioscienza riguardano la riflessione del segnale su lune di Saturno e il transito delle onde radio attraverso i vari strati dell’atmosfera.

    L’esperimento prelude al “gran finale” della missione “Cassini”, una fase che inizierà nel dicembre di quest’anno e terminerà nel luglio 2017 dopo varie orbite percorse da “Cassini” sopra i poli di Saturno. I dati che si raccoglieranno daranno informazioni sulla gravità, sulla struttura interna del pianeta e sulla rotazione dei suoi strati profondi. In quei collegamenti saranno coinvolte due stazioni dell’ESA e le stazioni Nasa di Madrid e di Canberra.

    Altre informazioni:

    http://www.esa.int/Our_Activities/Operations/Estrack/Most_distant_catch_for_ESA_station

    http://deepspace.jpl.nasa.gov/

     

     

     

  • 21/08/2016 - Il 14 settembre i primi dati della missione astrometrica GAIA su un miliardo di stelle
  • 19/08/2016 - Scoperta una Terra-bis intorno a Proxima Centauri, la stella più vicina a noi (4,24 anni luce)
  • 19/08/2016 - 2000 cittadini di 22 paesi invitati a discutere il futuro spaziale dell’Unione Europea: come ...
  • 18/08/2016 - Gli ultimi vulcani di Mercurio si sono spenti 3 miliardi e mezzo di anni fa
  • 17/08/2016 - LHC (Cern) e IceCube (Polo Sud): nessuna particella esotica e nessun “neutrino sterile”
  • 16/08/2016 - Due milioni di anni fa la Terra attraversò i resti di una supernova: lo rivelano tracce di ...
  • 15/08/2016 - Cerere: un nucleo roccioso e un oceano sotterraneo. Lo dicono anomalie gravitazionali rilevate da ...
  • 14/08/2016 - Incursione nel lontano passato della supernova 1987A nella Grande Nube di Magellano
  • 13/08/2016 - Dieci miliardi di fotoni al secondo “illuminano” il nostro corpo provenendo dallo spazio ...
Ricerca
  • Le Stelle
    179
  • Nuovo Orione
    313
  • Libri