Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 03/07/2014 - Effetto serra e anidride carbonica: in orbita satellite Nasa dedicato a misure ultraprecise

    Effetto serra e anidride carbonica: in orbita satellite Nasa dedicato a misure ultraprecise

    Effetto serra e anidride carbonica: in orbita satellite Nasa dedicato a misure ultraprecise

    La Nasa ha lanciato ieri 2 luglio un satellite che misurerà con grande precisione la quantità di anidride carbonica nell’atmosfera. Questo gas, responsabile di circa la metà dell’effetto serra da cui dipende il clima del nostro pianeta, è passato da 290 parti per milione al principio del Novecento alle attuali 400 parti per milione, raggiunte proprio in questi giorni. Nello stesso periodo la temperatura media globale dell’atmosfera terrestre è aumentata di poco meno di un grado. In gran parte l’incremento di anidride carbonica nell’atmosfera (che ormai avviene al ritmo di 2 parti per milione all’anno) è dovuto all’uso di fonti di energia fossili: carbone, petrolio, metano. Il limite oltre il quale le conseguenze sarebbero catastrofiche e forse irreversibili è posto dai modelli atmosferici a 600 parti per milione. Di qui l’importanza di tenere sotto controllo la quantità, le sorgenti e la distribuzione su scala planetaria di questo gas. Il lancio è avvenuto dalla base militare di Vandenberg, California (foto). In orbita polare a 705 chilometri di quota, OCO-2 (Orbiting Carbon Observatory) ha davanti a sé una missione di almeno due anni. L'inizio della raccolta dati è previsto a 45 giorni dal lancio. Molto attesi sono i dati sul ciclo del carbonio (assorbimento di CO2 da parte delle foreste e del fitoplancton).
    Altre informazioni:
    http://www.nasa.gov/press/2014/july/nasa-launches-new-carbon-sensing-mission-to-monitor-earth-s-breathing/

  • 02/07/2014 - Due pianeti per due stelle gemelle: prima assoluta, scoperta tutta italiana
  • 02/07/2014 - Inedito astro-matrioska: una stella di neutroni dentro una supergigante rossa
  • 01/07/2014 - Da 10 anni “Cassini” è in orbita intorno a Saturno: bilancio di un successo
  • 30/06/2014 - Scoperti tre buchi neri supermassicci in due galassie che si scontrano
  • 29/06/2014 - Sorgente di neutroni 30 volte più potente delle attuali nel 2024: l’Italia partecipa
  • 26/06/2014 - Costruito un catalogo di 34 stelle per classificare meglio tutte le altre
  • 25/06/2014 - Quattro scienziati italiani nella Top Ten dell’astrofisica mondiale
  • 24/06/2014 - “Galileo” (il GPS europeo) accolto con entusiasmo in tutto il mondo
  • 23/06/2014 - Perché il Lato B della Luna è così diverso dal Lato A?
Ricerca
  • Le Stelle
    157
  • Nuovo Orione
    291
  • Libri