Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 10/03/2016 - Con “Kepler-2” e telescopi al suolo in aprile campagna mondiale di caccia a esopianeti simili alla ...

    Con “Kepler-2” e telescopi al suolo in aprile campagna mondiale di caccia a esopianeti simili alla Terra

    Con “Kepler-2” e telescopi al suolo in aprile campagna mondiale di caccia a esopianeti simili alla Terra

     

     

    In aprile si svolgerà su scala mondiale un grande e originale esperimento di ricerca e osservazione di esopianeti. La campagna inizierà il 9 di aprile e coinvolgerà contemporaneamente l’osservatorio spaziale “Kepler” della Nasa (con lo staff della missione Kepler-2) e astronomi di Osservatori a terra sparsi nei cinque continenti. Tutti insieme esploreranno la stessa regione della nostra galassia (visino alla costellazione estiva del Cigno) alla ricerca di piccoli pianeti simili alla Terra in orbita intorno a stelle a distanze che possano consentire la vita. Nel corso dell’esperimento i ricercatori si avvarranno anche delle “microlenti gravitazionali”, il fenomeno per il quale una massa interposta, deformando opportunamente lo spazio, concentra la luce proveniente da oggetti più lontani che altrimenti non sarebbero osservabili. Questo metodo consente agli scienziati di determinare la massa di pianeti che orbitano a grandi distanze dalla loro stella, come Giove, Urano e Nettuno nel nostro sistema solare. La domanda a cui si cercherà di rispondere è: quanto sono rari i pianeti di tipo terrestre?

    Per il satellite “Kepler” sarà una “terza” vita. Nella prima “Kepler” scoprì con il metodo dei transiti più di duemila candidati esopianeti. Nell’agosto 2013 un grave guasto al sistema di puntamento fece pensare che il satellite fosse perduto. Ma gli ingegneri aerospaziali del Ball Center di Boulder, Colorado, riuscirono poi a “raddrizzare” il satellite usando la pressione della radiazione solare. Poté così iniziare la seconda vita di “Kepler”, la missione K2. Ora, con la prima campagna globale di caccia agli esopianeti, si può dire che “Kepler” entra nella sua terza vita scientifica.

    Altre informazioni:

    http://www.nasa.gov/feature/ames/nasas-k2-mission-the-kepler-space-telescopes-second-chance-to-shine

     

      

  • 09/03/2016 - CERN: nuova ipotesi di fisici teorici: materia oscura fatta di particelle superpesanti?
  • 08/03/2016 - Mercurio è reso scuro dai residui di una antica crosta ricca di carbonio sotto forma di grafite
  • 07/03/2016 - La missione “Exomars 2016” con il lander “Schiaparelli” pronta a partire il 14 marzo
  • 06/03/2016 - Caccia alla galassia più lontana: è di nuovo record, quasi 13,5 miliardi di anni luce
  • 04/03/2016 - Vivi per miracolo: dobbiamo ringraziare il fattore Lambda, la costante cosmologica
  • 03/03/2016 - Come atterrare su un micro-asteroide: inizia la sperimentazione in un laboratorio francese
  • 02/03/2016 - Due cosmonauti rientrati dopo 340 giorni nello spazio: prova generale per il viaggio verso Marte
  • 02/03/2016 - Sistema “Galileo”: altri 4 satelliti nel 2016. “Demetra” fornirà 9 servizi di segnale orario ...
  • 01/03/2016 - L’8 marzo passa il pianetino “2013 TX68”: nessun rischio, sarà molto più lontano del previsto
Ricerca
  • Le Stelle
    155
  • Nuovo Orione
    289
  • Libri