Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 18/02/2016 - Successo del primo test nello spazio con due cubetti di oro e platino che riveleranno onde gravitazionali

    Successo del primo test nello spazio con due cubetti di oro e platino che riveleranno onde gravitazionali

    Successo del primo test nello spazio con due cubetti di oro e platino che riveleranno onde gravitazionali

     

     

    A un milione e mezzo di chilometri dalla Terra, due cubetti di oro e di platino galleggiano nell’equilibrio gravitazionale di un Punto di Lagrange. Dentro la navicella spaziale LISA-Pathfinder ha dato finora esito positivo l’esperimento che potrebbe portare nel 2034 ad eLISA, una antenna gravitazionale di dimensioni interplanetarie (disegno).

    Con la futura antenna, la nuova astronomia inaugurata dall’osservazione delle onde previste dalla relatività generale di Einstein annunciata l’11 febbraio entrerebbe nella sua maturità, come fu per l’astronomia ottica quando Galileo ricostruì potenziandolo il cannocchiale ideato in Olanda da Lipperschey. Cubetti di oro-platino galleggianti nel vuoto e un raggio laser dovranno rivelare le deformazioni dello spaziotempo che si verificano quando grandi masse accelerano, e ora si sta mettendo per la prima volta alla prova la base di questa tecnologia, sotto la guida di Stefano Vitale (INFN e Università di Trento). L’antenna effettiva, provvisoriamente chiamata eLISA da evolved Laser Interferometer Space Antenna, si estenderà su 5 milioni di chilometri, da confrontare con i 4 km delle antenne LIGO americane e i 3 dell’antenna europea VIRGO.

    I cubetti attualmente sotto test nello spazio misurano 4,6 centimetri di lato e pesano 1,96 kg ciascuno. Rilasciati il 3 febbraio 2016, da allora stanno fluttuando in assenza di peso accumulando dati sulle misurazioni laser. Diversamente da LIGO e VIRGO, che sono sintonizzate tra 30 e 1000 Hz (oscillazioni al secondo), eLISA potrà captare onde di bassissima frequenza, come quelle che dovrebbero arrivare dai buchi neri supermassicci nascosti nel “nucleo” di molte galassie.

    Altre informazioni:

    http://www.media.inaf.it/2016/02/16/per-elisa-oro-e-platino/

    http://www.media.inaf.it/2016/02/03/lisa-pathfinder-cubes/

    http://www.media.inaf.it/2011/11/14/sensori-onde-gravitazionali/

     

     

  • 18/02/2016 - In orbita “Sentinel 3°” per lo studio del clima terrestre. “Schiaparelli” pronto a partire per ...
  • 15/02/2016 - Il 5 marzo un asteroide dal diametro di 30 metri passerà ad appena 11.000 km dalla Terra
  • 13/02/2016 - C’erano 300 galassie nascoste dietro l’angolo: non lo sapevamo perché la Via Lattea le nasconde
  • 12/02/2016 - “Philae” addio. Eterna ibernazione per la sonda scesa sulla cometa Churyumov- Gerasimenko
  • 11/02/2016 - Confermata la scoperta delle onde gravitazionali a LIGO (Usa). Annuncio congiunto con VIRGO (Infn-Cnrs)
  • 10/02/2016 - Il 30 giugno si celebrerà l’”Asteroid Day”: più di 100 eventi con premi Nobel, astronauti, ...
  • 09/02/2016 - Troppo incerto il valore della costante G di gravitazione: entro il 2016 una misura più precisa
  • 09/02/2016 - Espulsa dalla Via Lattea, la Nube di Smith (1 milione di masse solari) sta ricadendo sulla nostra ...
  • 08/02/2016 - Pesata” la cometa Churyumov-Gerasimenko: 10 miliardi di tonnellate. La densità è la metà di quella ...
Ricerca
  • Le Stelle
    155
  • Nuovo Orione
    289
  • Libri