Astro News a cura di Piero Bianucci

  • 10/11/2016 - Mapperemo la materia oscura con l’interazione tra luce dei quasar e radiazione cosmica di fondo ...

    Mapperemo la materia oscura con l’interazione tra luce dei quasar e radiazione cosmica di fondo

    Mapperemo la materia oscura con l’interazione tra luce dei quasar e radiazione cosmica di fondo

     

    Un articolo di Cyrille Doux  sulla rivista “Physical Review D” del 9 novembre descrive un nuovo promettente sistema per tracciare la mappa della materia oscura nell’universo a grande scala (disegno). Il metodo proposto consiste nel combinare le misure del fondo cosmico di microonde, popolarmente la radiazione fossile del Big Bang, con la luce che ci arriva dai quasar più lontani: la loro interazione potrebbe rivelare la distribuzione della materia oscura e del gas intergalattico.

    La luce che ci arriva dai quasar a distanze cosmologiche dopo aver viaggiato per 8-10 miliardi di anni viene assorbita a precise frequenze dall’idrogeno che forma le nubi intergalattiche. Questo gas “incide” nello spettro della luce dei quasar una “foresta” di linee di assorbimento. La “foresta” (chiamata foresta di Lyman-alpha) è correlata dalla densità degli atomi di idrogeno incontrati dalla luce lungo il cammino per arrivare all’osservatore e quindi porta con sé informazioni sulle proprietà delle nubi intergalattiche. Alla guida di un gruppo di ricercatori francesi e americani, Cyrille Doux ha dimostrato che la luce dei quasar remoti “incisa” dalle nubi intergalattiche interagisce anche con le microonde del fondo di radiazione cosmica. Le caratteristiche dell’interazione risentono della presenza della materia sia visibile sia invisibile (oscura) e di qui si possono ricavare importanti indicazioni per elaborare modelli cosmologi che includano la materia oscura.

    Altre informazioni nell’articolo di Cyrille Doux e collaboratori:

    http://physics.aps.org/synopsis-for/10.1103/PhysRevD.94.103506

  • 09/11/2016 - Rapporto del CERN 2015: nessuna traccia di particelle candidate a costituire la materia oscura
  • 08/11/2016 - La ionosfera di Marte renderà difficili le comunicazioni radio dei futuri esploratori
  • 07/11/2016 - Osservata per la prima volta la frammentazione di un disco proto-planetario
  • 06/11/2016 - Il glorioso radiotelescopio-radar di Arecibo minacciato da pesanti tagli del budget
  • 05/11/2016 - Il quasar più lontano visto nei raggi gamma con la miglior lente gravitazionale. Trionfo di ...
  • 04/11/2016 - Prima immagine a colori del lander “Schiaparelli” su Marte. Nuove foto inviate dal satellite ...
  • 03/11/2016 - Giornata internazionale dei raggi cosmici: hanno partecipato 600 studenti italiani
  • 02/11/2016 - Bloccato alle isole Hawaii, il telescopio Usa da 30 metri forse andrà a La Palma nelle Canarie
  • 01/11/2016 - Gli effetti del nuovo terremoto in Centro Italia misurati dai satelliti Sentinel-1 e Cosmo Sky-Med ...
Ricerca
  • Le Stelle
    162
  • Nuovo Orione
    296
  • Libri