Le vostre domande

  • Domanda fatta da: Michele , Artemd@libero.it, 30/10/2017

    Spettabile Redazione di Nuovo Orione: Sono un antico vostro lettore - da decenni -, e astrofilo di vecchia data, il mio quesito non condiviso da altri e questo: Possiedo un Rifrattore 150 F 12 di Romano Zen perche sono un visualita planetario, per la mia passione sui sistemi planetari compario un Takahasci TOA 130 S F 7,7, ma cio che vidi nell'immagine del Toa non era superiore allo Zen anzi il contrario, le immagini dello Ze 150 F 12 eranon migliori (anche se affettte da cromatismo residuo) del TOA 130 F7,7. Lo Zen mostra un immagine planetaria pulita , contrastata e piu ricca rispetto alle immagini piu ispessite del TOA ,benche fossero pulite dal cromatismo, lo Zen mi da più soddisfazione. Ora la domada è: Un Doppietto a lunga focale 150 F 12 può dare un immagine superiore ad un Apocromatico con il Takahasci TOA 130 F.7,7 (escludendo naturalmente il residuo di aberrazione cromatica )?

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Fabrizio Mengoli, mengolif@yahoo.it, 01/11/2017

    Buongiorno, ho letto sul web che è possibile trovare il punto di fuoco perfetto tramite FWHM. Innanzitutto chiedo se potreste spiegarmi cos'è quelsto FWHM (in parole semplici mi raccomando, Ho 12 anni e le formule complesse faccio ancora fatica a capirle!).Poi vorrei sapere come può essere utilizzato per mettere a fuoco con i software astronomici (immagino che per ogni software sia diverso e, nel caso lo fosse, a me sarebbe utile saperlo su Sharpcap, che uso di più). Grazie, Fabrizio.

    risponde Federico Manzini
  • Domanda fatta da: Daniele Dipresa, daniele.dipresa@tiscali.it, 30/10/2017

    Salve, Sono un vostro affezionato lettore sin dal 1992. Vorrei un consiglio sull'acquisto di un tubo ottico che userei prevalentemente per osservazioni planetarie/lunari/stelle doppie (per ora visualmente). A riguardo ho letto con piacere le recensioni del rifrattore Tecnosky APO ED 102/700 FPL53 (Ottobre 2017) e del Maksutov 152/1900 (marzo 2017). Secondo voi quale tubo ottico risulterebbe piu` performante per le mie necessita` (ho gia` una montatura adatta, tipo EQ5 della Konus): - uno dei due OTA di cui sopra oppure - Rifrattore Apo ED 110/770 Tecnosky Il residuo di abererazione cromatica di quest'ultimo lo renderebbe paragonabile ai precendenti in termini di dettagli fini, o guadagnerei qualcosa in piu`? Budget sul migliaio di euro (per ora). L'OTA non deve essere necessariamente super portatile! Infine, rispetto ad un rifrattore come l' Apo Skywatcher 120/900 perderei mediamente qualcosa come dettagli fini? A parte il prezzo (un po' fuori budget) avrei qualche riserva riguardo l'impossibilita`di collimare l'obbiettivo (se mi capita scollimato, lo rimando indietro in garanzia??) e sul livello della realizzazione rispetto ai due Tecnosky (anche per un futuro uso fotografico). Se puoi aiutare ho un vecchio (del '97...) telescopio Newtoniano Konus 200/1200 (di cui userei la sua nuova montatura con attacco tipo Vixen), un rifrattore 60/900 acromatico Konus, ed infine un rifrattore acromatico 80/400 ed un Mak 90/1250 (entrambi Skywatcher). Ogni vostra altra proposta e` piu` che benvenuta! Cordiali saluti e cieli sereni! Daniele

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Valter Ramazzotto, valter196262@gmail.com, 01/11/2017

    Buongiorno a voi della redazione. Posseggo una Nikon D80 full spectrum, vorrei sapere le esatte impostazioni dei parametri della fotocamera per foto a colori deep sky ed eventuali filtri da applicare.Cordiali saluti.

    risponde Federico Manzini
  • Domanda fatta da: suvieri manlio, manlio_suvieri@alice.it, 25/10/2017

    Mi dite come consultare la rivista on line? Ho la password come abbonato cartaceo.

    risponde Piero Bianucci
  • Domanda fatta da: Sigi, si_gil@yahoo.it, 26/10/2017

    Perchè la luna sorge e tramonta in orari e posizioni differenti nell'arco dell'anno?

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Alessandro D'Amito, ale1980damito@virgilio.it, 26/10/2017

    Spettabile redazione, sarà possibile, attraverso la nuova finestra dell'astronomia gravitazionale, calibrare con maggior precisione la costante di Hubble H0? Grazie.

    risponde Piero Bianucci
  • Domanda fatta da: Felice Ricci, diesterne@aliceposta.it, 26/10/2017

    ''L'oggetto misterioso.'' Spett.le Redazione di Nuovo Orione, la notte del 20/10/2017 effettuando alcune riprese della Nebulosa di Orione con telescopio Schmidt-Cassegrain 8'' Meade LX90 ACF e Canon 350D con modifica Baader, esposizione di 30'' a 1600 ISO, ho notato un oggetto nuovo di aspetto stellare. Inizialmente ho pensato potesse trattarsi ad un riflesso ma osservando la seconda immagine l'oggetto non compare nella medesima posizione. Di cosa potrebbe trattarsi? Ho forse ripreso un lampo di raggi gamma?

    risponde Federico Manzini
  • Domanda fatta da: Valter Ramazzotto, valter196262@gmail.com, 27/10/2017

    Buongiorno a tutti voi della redazione. La mia domanda è questa: vorrei sapere la procedura esatta per mettere a fuoco un campo stellare con un ccd a colori per deep sky. Grazie cordiali saluti.

    risponde Giuseppe Donatiello
  • Domanda fatta da: Armando Zurlo, armandastro@alice.it, 27/10/2017

    Salve, vorrei cortesemente sapere quanto sia realmente utile il filtro ir/cut nell'utilizzo come autoguida delle camere cmos monocromatiche oppure con sensore a colori. In particolare vorrei sottoporvi il caso del sensore a colori sony imx224 montato sulla celebre asi 224 mc ma anche sulla ottima altair astro gpcam 2. Trattandosi di un sensore molto sensibile all'infrarosso, un filtro ir/cut che escluderebbe di fatto l'infrarosso, quanto sarebbe utile realmente nell'utilizzo come autoguida? Infine, il ricorso a strumenti di lunga focale in abbinamento alle guide fuori asse si gioverebbe di tale filtro in abbinamento all'autoguida? Grazie di tutto, distinti saluti

    risponde Federico Manzini
Ricerca
  • Le Stelle
    172
  • Nuovo Orione
    306
  • Libri