Le vostre domande

  • Domanda fatta da: si tratta di una domanda di fisica, andretto.roberto@libero.it, 18/09/2017

    Mi scuso in anticipo per l'ignoranza che sta alla base della mia domanda. Mi risulta che gli atomi hanno un nucleo e una 'nube' di elettroni posta a grande distanza dal nucleo (se paragonata alle dimensioni delle particelle) quindi la materia è costituita sostanzialmente da grandi spazi vuoti. qual è quindi la forza che impedisce la compenetrazione tra due corpi. pur essendo fatti entrambi soprattutto di spazio vuoto, io non posso far penetrare una penna in un tavolo o un pezzo di ferro in un altro. come si chiama la forza che impedisce questo? grazie e scusatemi per la banalità della domanda.

    risponde Piero Stroppa
  • Domanda fatta da: Fabrizio Mengoli, mengolif@yahoo.com, 18/09/2017

    Buongiorno. Ieri sera ho provato a scattare qualche foto al cielo intorno alla costellazione della Lira con una nikon d60. Ho dodici anni e non sono molto esperto in elaborazione! Ho allineato 40 file .nef (raw), 15 dark e 20 flat con DeepSkyStacker 3.3.2. Ho impostato semplicemente l'interpolazione adattiva diretta dall'omogeneita AHD, il modo combinazione immagine, dark e flat su taglio Kappa-Sigma e salvataggio automatico in formato .tif . Terminato il processo ha mostrato sullo schermo l'ottimo risultato. Ho chiuso il programma e sono andato a vedere il file salvato. Quando l'ho aperto il visualizzatore di immagini dava solo anteprima non disponibile. Ma cosa ancora più strana è stata quando ho cercato di aprirlo con photoshop 7.0 ,che ha sempre funzionato benissimo, appariva un cartello di errore risoluzione in bit non supportata. Nemmeno paint lo apriva e stamparlo era impossibile poichè la stampa guidata non lo riconosceva nemmeno. Ho cercato qualche risposta su internet ma con vani risultati. Impostazioni 'strane' non ce ne erano. Spostando il file su un altro computer (windows 7 dell'ultimo contro l'XP del primo) il visualizzatore di immagini lo leggeva ma i programmi no. Ho provato a riaprirlo su dss ma appariva un cartello errore e non caricava il file. Non so come fare per recuperare l'immagine. Mi affido alla vostra esperienza per ulteriori informazioni e, eventualmente, come risolvere il problema. Grazie!

    risponde Federico Manzini
  • Domanda fatta da: Valter Ramazzotto, valter196262@gmail.com, 10/09/2017

    Buongiorno a voi, dopo aver allineato il cannocchiale polare con il polo nord celeste ( montatura skywatcher eq 3.2 ) mi ritrovo che il telescopio ( 80 ed apocromatico) non inquadra la stella polare praticamente è un po fuori campo. Che cosa devo fare? Ringrazio anticipatamente.

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Luca Leone, luke3178@gmail.com, 08/09/2017

    Buongiorno, vorrei avere delucidazioni in merito all'osservazione solare in luce bianca in due diverse configurazioni. La prima prevede l'utilizzo di un classico filtro in astrosolar da posizionare davanti all'ottica del mio C8 XLT mentre la seconda configurazione prevede l'utilizzo di un prisma di Herschel con filtro ND da posizionare al posto del diagonale su un rifrattore acromatico oppure ED dal diametro pari a 80mm. A parte la differenza di costi che porta la prima configurazione in netto vantaggio (anche perchè il C8 è l'unico telescopio che ho), ma dal punto di vista della qualità visiva (contrasto, dettagli, ecc....) e considerando che gli ingrandimenti del C8 contro un rifrattore da 80mm possono essere più elevati,che differenze ci sono tra le due configurazioni? Grazie! Un saluto, Luca Leone.

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: giuseppe bonacina, rosagennaro@alice.it, 26/08/2017

    Faccio riferimento a 'Le Stelle' di agosto 2017. Nell'articolo di Bonacina sull'eclisse solare del febbraio 1961 la cartina che raffigura la fascia della totalità non comprende Padova, località dalla quale io ho assistito all'eclisse, godendo della sua totalità. Il mio ricordo è ancora vivo e sono sicuro che a Padova l'eclisse era totale. Potrei avere una spiegazione in merito?

    risponde Piero Bianucci
  • Domanda fatta da: a chi di competenza, andretto.roberto@libero.it, 02/08/2017

    SUPERNOVE. vorrei se possibile che mi chiariste un dubbio: quale meccanismo fa si che una stella esplodendo in supernova si distrugga completamente o piuttosto lasci una stella di neutroni o un buco nero? da cosa dipende il diverso destino?

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Antonietti Ignazio, ignazio.antonietti@gmail.com, 03/09/2017

    Buongiorno.Vorrei sapere se usando un CCD monocromatico puo' essere utile un filtro di luminanza L. Quali sono i fattori che intervengono nella scelta? Rifrattore o Catadiottrico-Apertura-Inquinamento luminoso. Grazie. Distinti Saluti.

    risponde Federico Manzini
  • Domanda fatta da: Primo Caponi, pricap@alice.it, 02/08/2017

    Come posso fare lo stazionamento preciso di questa montatura

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Brambilla Giuseppe, brambillagiuseppe@fastwebnet.it, 15/08/2017

    Potete considerare l'opportunità di indicare siti o riferimento a fornitori o artigiani disposti a fornire o realizzare particolari per autocostruttori ? Sono alla ricerca, invano, di un'azienda che abbia nel suo listino ad esempio una cella anche complessa per un ottica ritchey Chretien da 25 cm. Credo che altri lettori, interessati come ma alla modifica o autocostruzione della propria ottica, possano trovare difficoltà a reperire particolari su mercato. Potreste considerare di riservare uno spazio dedicato alla autocostruzione indicando anche riferimenti precisi per l'acquisto di particolari difficilmente realizzabili. Ringrazio per la vs. attenzione e complimenti per la rivista.

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Piero Bianucci, antgarofalo@alice.it, 31/07/2017

    Non voglio intasare la posta dei lettori, considerate questa mia mail come 'personale'. Ho letto con dispiacere la lettera di Adriano M. sul prezzo di Le Stelle. (agosto 2017) Naturalmente sono cosciente della situazione italiana (e non solo): stipendi bassi, saltuari o assenti; pensioni basse; giovani disoccupati. Detto questo, obiettivamente il prezzo attuale della rivista non mi pare eccessivo. E' metà di una serata in pizzeria, dove come minimo il costo è 15 euro. Sottolineo, come minimo. Bello andare in pizzeria, ma una volta digerita la pizza, sappiamo che fine fa il giorno dopo. Meglio Le Stelle... E con l'abbonamento si risparmia anche. Circa le altre riviste, può essere che il sig. Adriano sia appassionato di tutte le scienze, il che è una cosa bellissima. Sono stato anch'io abbonato a Le Scienze e vi ho rinunciato solo per mancanza di tempo per leggere due riviste! Certamente tutti speriamo che in futuro il prezzo de Le Stelle rimanga invariato o comunque non diventi eccessivo. Così come non aumentano le pensioni per mancanza di inflazione (e qui si parla di inflazione economica, non di quella - presunta - cosmologica), speriamo non aumenti neppure il prezzo della nostra amata rivista. Cordialmente, Antonio Garofalo

    risponde Piero Bianucci
Ricerca
  • Le Stelle
    170
  • Nuovo Orione
    304
  • Libri