Le vostre domande

  • Domanda fatta da: Giulio, giuliobas@tin.it, 13/05/2019

    Salve è buonasera a tutta la redazione di Nuovo Orione, un po' di tempo fa mi è venuto una curiosità e volevo avere un vostro parere al riguardo. La domanda è questa come sappiamo intorno alla terra ci sono moltissimi satelliti artificiali tra cui anche la Stazione Spaziale, la mia curiosità e come mai si riesce a prendere e vedere solamente i transiti sul Sole e sulla Luna della ISS, mentre non si riescono a vedere e riprendere gli altri transiti degli altri satelliti, infine, ma questo è solo per Curiosità, come mai sulle foto e riprese fatte alla terra dalla ISS non si vede nessuna traccia degli altri satelliti In orbita, visto che da come viene riportato dovrebbero essercene moltissimi. Sperando in una vostra e cordiale risposta e un vostro parere al riguardo, vi porgo i miei cordiali saluti e tantissimi complimenti per la rivista Nuovo Orione.

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Roberta Taricani, rota22@alice.it, 01/05/2019

    Quando si parla di materia oscura o di aloni di materia oscura che avvolgono le galassie per imprimere la forza gravitazionale necessaria a spiegare ciò che con le leggi fisiche conosciute non si può, immagino una presenza divina che si diverte a provocarci e a farci i dispetti.Pensavo che fosse qualcosa di veramente sconosciuto e invece dovrebbe essere composta da elementi conosciuti che reagiscono in maniera differente non luminosa e per questo oscura.Parliamo del COSMO, di grandezze fantastiche di energie immense ed è più che normale che ci siano punti interrogativi o leggi valide ma superate...è la vita, il consumo di propellente ,il tempo che incede inesorabilmente.Arriveremo a definire e comprendere la materia oscura e tanto altro e non condivido lo schierarsi da parte degli studiosi se è ancora da comprovare.Il problema non sussiste ,tutte le idee sono da prendere in considerazione anche quelle più'fuori'perchè a qualsiasi soluzione si possa arrivare ci si arriverà insieme su questa piccola pallina preziosa che per noi è grande come tutto l'Universo.

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Davide Baresi, davidebaresi@gmail.com, 06/05/2019

    Buongiorno, a oggi la riviista Nuovo Orione di maggio non risulta pervenuta alle edicole della mia città (Brescia). Potrei avere informazioni in merito? Ringraziando anticipatamente

    risponde Piero Stroppa
  • Domanda fatta da: Alfredo Suatoni, renato@giallo.it, 29/04/2019

    Gent.ma Redazione, Vi scrivo una semplice ma provocatoria domanda : quale set-up digitale (camera CCD a colori, o simili) sarebbe possibile utilizzare sul mio Dobson Obsession da 18', senza l'uso di una guida o possibilmente anche senza un PC ?? Ci sono dei modelli precisi di strumenti elettronici di ripresa che mi potreste consigliare in questo senso ? Vi ringrazio per l'attenzione ed il tempo che vorrete dedicarmi, e cordialmente vi saluto con un arrivederci a Volandia e con tutti i miei migliori complimenti per le Vostre bellissime riviste ! Grazie, distinti saluti, Alfredo Suatoni

    risponde Giuseppe Donatiello
  • Domanda fatta da: Roberta Taricani, rota22@alice.it, 14/04/2019

    E'logico che in scienze la spiegazione più gettonata sia quella più presa in considerazione in mancanza di dati certi come lei mi ha scritto ma assistendo alla bellissima vostra impresa ottenuta fotografando il buco nero non mi torna ben preciso un concetto ;se ho ben capito è stato fotografato con l'unione di tanti radiotelescopi sparsi per il mondo quindi non utilizzando le onde luce ma il sonoro o altre onde...non quelle del mare naturalmente!chiedo scusa per il mio linguaggio poco tecnico...quindi tornando a noi il buco nero è come è attualmente o come era milioni di anni fa data la distanza in anni luce o meglio le onde utilizzate viaggiano alla stessa velocità della luce?Comunque sembrava proprio di assistere all'orizzonte degli eventi...grazie!

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Federici Paolo, federicipaolo60@gmail.com, 24/04/2019

    mi potreste consigliare qualche testo che tratti della storia dell'astronomia partendo dalla notte dei secoli :-) (Caldei Babilonesi.....) grazie

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Roberta Taricani, rota22@alice.it, 07/04/2019

    Grazie per la risposta sulla materia oscura che mi ha acceso un'altra lampadina o meglio mi ha indotto ad una nuova riflessione:se conosciamo solo gli effetti gravitazionali della suddetta materia ossia la forza o la 'presenza'che si parli di materia o di energia oscura non c'è molta differenza...Grazie,sempre!

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Gaetano Minerva, gaetano.minerva@alice.it, 09/04/2019

    Ammiano Marcellino (Rerum gestarum, libro I,26) racconta che i Romani introdussero l'anno bisestile all'epoca di Ottaviano Augusto, avendo notato che il sole ritornava nello stesso punto sulla fascia zodiacale dopo un anno e sei ore, così che, col trascorrere degli anni, le stagioni non cadevano più nello stesso mese. La mia domanda è la seguente: in che modo i Romani riuscivano ad accorgersi che il sole era arrivato nello stesso punto della fascia zodiacale dal momento che erano privi di qualsiasi ausilio ottico e di precisi strumenti per la misura del tempo e che con il sole in cielo le stelle sono assolutamente invisibili? Grazie per la cortese attenzione.

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Mattia Piccoli, lardomonica@gmail.com, 11/03/2019

    Vorrei chiedere conferma di un possibile impatto meteorico sulla luna osservato in data 11 marzo 2019 alle ore 21:04 circa in prossimità dell' equatore lunare. Cordiali saluti Mattia.

    risponde Walter Ferreri
  • Domanda fatta da: Galliano Augusto, augusto.galliano@alice.it, 01/04/2019

    Salve. In queste ultime settimane osservando il Sole al telescopio che sempre più frequentemente appaiono macchie solari. In particolare il tempo tra la comparsa di gruppi di macchie si è ridotto di 3 o 4 volte e compaiono macchie sempre più strutturate. Sto assistendo alla nascita di un nuovo ciclo solare? PS Come sono i cicli solari delle altre stelle? Potete fare alcuni esempi?

    risponde Walter Ferreri
Ricerca
  • Le Stelle
    191
  • Nuovo Orione
    325
  • Libri