Instruments News a cura di Giuseppe Donatiello

Prima del 30/03/2016 a cura di Giancarlo Calzetta

  • 24/05/2017 - Omegon oculari serie Oberon 82°
  • 14/05/2017 - QHYCCD 168C ColdMOS
  • 14/05/2017 - Pegasus Astro Ultimate Powerbox
  • 06/05/2017 - Omegon Rifrattori Apocromatici ED Triplet OTA AP 80/480 e AP 152/1200
  • 06/05/2017 - Takahashi Mewlon 180C

    Takahashi Mewlon 180C

    Takahashi Mewlon 180C

    Annunciato a settembre 2016, a inizio estate approda nel catalogo Takahashi il nuovo Mewlon da 180 mm. In assoluto non si tratta di una novità, ma della riproposizione aggiornata di un analogo prodotto introdotto nel 1990, cui si sono aggiunti negli anni seguenti i diametri di 210, 250 e 300 mm.

     

    Il Mewlon 180C è il più piccolo della serie di tubi ottici riflettori in configurazione Dall-Kirkhm, vale a dire un Cassegrain modificato in cui lo specchio principale presenta un profilo ellissoidale accoppiato a un secondario sferico. Rispetto alla versione originaria, questa nuova è stata migliorata in varie parti quali, ad esempio, il visual back da 2” analogo al modello da 210, un rivestimento protettivo sulle superfici ottiche che ne incrementa la riflettanza del 7%, così come il cercatore 6x30, ovviamente in linea con la qualità del marchio, fissato solidamente al tubo e utilizzabile anche come maniglia, nonché rivisto nella forma per una migliore presa.

    Al pari del modello da 210 anche il 180 f/12 (focale 2160 mm) adesso prevede la focheggiatura mediante spostamento dello specchio principale che, grazie alla meccanica molto curata, esibisce uno slittamento di campo inapprezzabile. Pur essendo uno strumento privilegiato per l’osservazione del Sistema Solare, anche sul cielo profondo il Mewlon 180C è in grado di dare soddisfazione, soprattutto sugli oggetti più compatti quali i globulari, le nebulose planetarie, gli ammassi aperti di piccole dimensioni angolari e stelle doppie o multiple.

    Per la fotografia deep-sky è stato predisposto un riduttore/spianatore opzionale 0.8X (f/9.8) da 2”. Di serie il tubo è fornito di staffa a coda di rondine standard GP, prisma diagonale e tappi. Il prezzo presso i rivenditori italiani si aggirerà intorno a 2200 euro. (La foto riporta il modello precedente)

     

     

     

     

     

  • 22/04/2017 - Oculari Sky-Watcher serie Sky Panorama UWA 82°
  • 19/04/2017 - Hypercam IMX 183C Altair Astro
  • 07/04/2017 - Controller per osservatorio Dragonfly
  • 05/04/2017 - Nikon binocoli astronomici WX 7x50 IF e WX 10x50 IF
  • 04/04/2017 - Losmandy montatura equatoriale GM811
Ricerca
  • Le Stelle
    167
  • Nuovo Orione
    301
  • Libri