Instruments News a cura di Giuseppe Donatiello

Prima del 30/03/2016 a cura di Giancarlo Calzetta

  • 24/11/2017 - Atik Horizon cooled CMOS
  • 22/11/2017 - QHYCCD ColdMOS 183M Mono
  • 19/11/2017 - Omegon Rifrattore Pro APO AP 110/660 ED Carbon OTA
  • 18/11/2017 - ZWO ASI385MC e MCC Colore
  • 14/11/2017 - ZWO ASI294MC-Pro Color
  • 05/11/2017 - Filtri Optolong L-PRO e H-Beta da 2”
  • 04/11/2017 - Rifrattore Apo TecnoSky 60/360 FPL53
  • 25/10/2017 - Omegon serie telescopi ProDob
  • 15/10/2017 - Focheggiatore Newton Sky-Watcher 2' Ultra Light
  • 13/10/2017 - Montatura RainBowAstro RST150

    Montatura RainBowAstro RST150

    Montatura RainBowAstro RST150

    Informiamo sin da subito che questa nuova montatura equatoriale, a dispetto delle dimensioni ridotte, non è offerta a un prezzo popolare e la cosa può creare sconcerto, ma la somma richiesta è ampiamente giustificata dal carattere innovativo che questo dispositivo introduce nello specifico settore dei supporti.

     

    La montatura RST150 di RainBowAstro è, infatti, basata sul concetto di Harmonic Drive, vale a dire un compatto sistema d’ingranaggi ad altissima coppia in grado di movimentare, in assenza di backlash, carichi sino a 15Kg senza utilizzare alcun contrappeso! Considerando che la testa RST150 pesa appena 3.2Kg e sta interamente sul palmo di un’onesta mano, al pari di un recente astroinseguitore, ciò significa che è capace di sorreggere carichi cinque volte maggiori. Il confronto in volume e peso con montature di pari capacità è già un punto a favore della RainBowAstro poiché ne fanno un supporto estremamente trasportabile. Tuttavia, questa montatura serba altre caratteristiche che la rendono ulteriormente interessante. Intanto è veramente molto precisa e può essere utilizzata sia in configurazione equatoriale sia in altazimutale senza limitazioni di latitudine (cioè tra 90 e 0° Nord e Sud) usufruendo del preciso sistema di puntamento Hubo Navicom, dotato di encoder assoluti in entrambi gli assi, in grado di conservare memoria della posizione anche dopo un blackout.

    Il sistema di puntamento Hubo Navicom propone prestazioni ben superiori ad altri sistemi di puntamento implementati in montature commerciali, anche blasonate. Ad esempio, oltre alle comuni funzioni presenti in tutte le GoTo, è proposto un allineamento a N stelle che, mediante specifici algoritmi, ne accresce notevolmente la precisione sino a meno di 50 arcsec per asse e predispone le opportune correzioni per un perfetto allineamento polare che saranno eseguite autonomamente dalla RST150. Tra le varie utilissime funzioni, è contemplato il satellite track. Il sistema controlla inoltre in tempo reale il bilanciamento e il consumo dei motori, apportando le necessarie correzioni. Indubbiamente questa montatura esprime il meglio nell’uso campale itinerante, ma non manca di offrire prestazioni notevoli anche in postazione fissa, specialmente nelle installazioni remote facilmente gestibili dalla complessa elettronica. Il prezzo di 8500 euro (IVA inclusa) per la sola testa non è, oggettivamente, invitante ma ampiamente giustificato dal contenuto tecnologico e dalle caratteristiche meccaniche non comuni, in ogni modo in linea con altri dispositivi d’uso astronomico, quali camere CCD e ottiche di qualità.

     

    Maggiori informazioni presso TecnoSky.

Ricerca
  • Le Stelle
    172
  • Nuovo Orione
    306
  • Libri