Instruments News a cura di Giuseppe Donatiello

Prima del 30/03/2016 a cura di Giancarlo Calzetta

  • 11/07/2018 - Nikon COOLPIX P1000: la fotocamera bridge con superzoom 125x
  • 25/06/2018 - ZWO ASI120MM Mini
  • 18/06/2018 - Canon espone il più grande sensore CMOS al mondo

    Canon espone il più grande sensore CMOS al mondo

    Canon espone il più grande sensore CMOS al mondo

    Se fosse stato aprile, avremo pensato al classico pesce tecnologico pensato per gabbare gli appassionati di fotografia, invece è tutto vero ed è riportato sul sito ufficiale di Canon con tanto d’immagini davvero impressionanti. Quello che si vede è infatti un sensore CMOS quadrato da 120MP con lato di 8 pollici!

     

    Da Canon - di recente entrata nel mercato dei sensori anche per terze parti - fanno sapere che stanno esplorando le potenzialità commerciali nei settori ricerca e industria mediante lo sviluppo di specifici sensori CMOS ad altissima sensibilità e risoluzione. In tema di risoluzione, come già illustrato a suo tempo, Canon ha operato in questi anni per ridurre le dimensioni dei pixel nei propri sensori. Questi sforzi hanno reso possibile presentare, qualche anno fa, un sensore CMOS in formato APS-H (circa 29x20 mm) da 120MP con elementi quadrati da 2,2 μm.

    Con il nuovo sensore gigante si è puntato alla sensibilità, mantenendo lo stesso numero di pixel, 120MP, ma con elementi di dimensioni nettamente maggiori. La sensibilità di un dispositivo di acquisizione immagine è, almeno in buona parte, dipendente dall’area raccolta luce negli elementi sensibili che, se maggiore, espone un’area più grande per catturare più fotoni da trasformare in segnale. Il risultato è un sensore con superficie 40 volte superiore a un analogo full-frame nel formato 35 mm (la foto mostra un confronto in scala). Tale aumento in sensibilità è stato raggiunto, pur serbando prestazioni di lettura ad alta velocità come nei sensori più piccoli. Non senza difficoltà, giacché le dimensioni standard massime dei wafer di silicio disponibili sono nell’ordine dei 12 pollici (circa 300 mm), così come si son dovute risolvere problematiche non usuali nell’architettura elettronica. Nonostante ciò, questo 120MP può riprendere video a piena risoluzione a ben 60 fps con 0.3 lux d’illuminazione (comparabile a un panorama illuminato dalla Luna piena).

    Circa le possibili applicazioni di tale sensore ad altissima sensibilità, c’è dichiaratamente la ricerca astronomica, ma anche altri usi in ambito scientifico. Anzi, alcuni test fondamentali sono stati condotti proprio presso l'Osservatorio Kiso nell'Istituto di Astronomia dell'Università di Tokyo ove il 120MP è stato montato, al pari di una lastra fotografica, al telescopio Schmidt da 150/105 cm, per riprese video a 9,5 fps nelle quali sono state registrate, per la prima volta, meteore di magnitudine 10, confermando che il tasso di frequenza per quelle non visibili a occhio nudo, era quello stimato.

    Le immagini acquisite con questo nuovo sensore mantengono alti livelli di risoluzione, definizione e chiarezza anche su ritagli o ingrandimenti digitali, allargandone di fatto il settore di utilizzo. In ambito strettamente astronomico (e scientifico) siamo ancora lontani dall’abbandono dei rivelatori CCD nella ricerca professionale, ma è stata indubbiamente imboccata la direzione giusta.

    Per dovere di cronaca, anche la startup LargeSense ha presentato un sensore CMOS di grandi dimensioni, denominato LS911 da8×10 pollici monocromatico, mentre quello di Canon è a colori.

    Per saperne di più: http://www.canon.com

     

     

  • 17/06/2018 - Moravian camera CCD G2 Mark II
  • 11/06/2018 - Omegon Telescopio Dobson Push+ mini N 150/750 Pro
  • 08/06/2018 - Canon presenta il 70-200mm f/2.8L IS III e 70-200mm f/4L IS II
  • 07/06/2018 - ZWO filtri Ha, SII, OIII 7nm a banda stretta
  • 04/06/2018 - Nuove camere CCD SBIG Aluma® 47-10 e 77-00
  • 23/05/2018 - Canon entra ufficialmente nel mercato dei sensori
  • 18/05/2018 - NexYZ – Adattatore Universale Smartphone
Ricerca
  • Le Stelle
    180
  • Nuovo Orione
    314
  • Libri