Instruments News a cura di Giuseppe Donatiello

Prima del 30/03/2016 a cura di Giancarlo Calzetta

  • 17/10/2018 - OMEGON MONTATURA MINITRACK LX2 NS
  • 04/10/2018 - ToupTeck ATR3-16000-KPA cooled
  • 01/10/2018 - Irix 150mm f/2.8 Macro 1: 1

    Irix 150mm f/2.8 Macro 1: 1

    Irix 150mm f/2.8 Macro 1: 1

    La disponibilità di fotocamere nel formato full-frame a prezzi convenienti, alimenta una logica richiesta di ottiche corrette per il loro uso e così tutti i maggiori produttori stanno proponendo nuovi prodotti allo scopo. I colossi asiatici la fanno da padrone ma anche l’Europa annovera marchi in grado di offrire prodotti non da meno, come Irix che ha presentato un nuovo teleobiettivo da 150 mm.

     

    Basato su un disegno ottico a 12 elementi in 9 gruppi (4x HR, 3x ED) con sistema di messa a fuoco a scorrimento interno (l'obiettivo non cambia le dimensioni durante la messa a fuoco), il nuovo Irix 150mm f/2.8 Macro 1:1 contempla un modulo interno CPU e AE per il controllo dell'apertura della fotocamera e modalità semi-automatica (PASM), registrazione dei dati EXIF, paraluce e colletto per stativo entrambi rimovibili.

    Questo teleobiettivo, sviluppato per Canon EF, Nikon F e Pentax K, grazie alla caratteristica macro, consente di riprendere soggetti minuscoli da una distanza maggiore (0,345 m)rispetto ai classici obiettivi per macrofotografia a focale più corta. Ciò comporta diversi vantaggi, come la possibilità di evitare ombre indesiderate e di avere il soggetto sempre ben illuminato. Tuttavia dell’Irix 150, nello specifico uso astronomico esplicitamente previsto come ottica a largo campo, è considerevole la distorsione pressoché nulla, caratteristica molto gradita specialmente quando gli scatti (16° di FOV nel full-frame) saranno poi utilizzati per comporre mosaici di vaste regioni di cielo. Il costruttore informa, infatti, che nel 150 il valore percentuale di distorsione si attesta ad appena lo 0,1% rispetto, ad esempio, al 3,13% registrabile nell’obiettivo da 11 mm f/4 dello stesso marchio.

    Altra caratteristica rilevante è il diaframma a 11 lamelle con apertura circolare che evita di ottenere stelle luminose con irrealistiche punte ma con discoidi completamente tondi. Tra le varie, c’è anche un sistema a blocco meccanico della posizione di fuoco mediante il largo anello gommato con escursione di 270°. Da Irix dicono che questo sia pure il primo obiettivo con 'Finitura Dragonfly', vale a dire con il telaio in alluminio della lente racchiuso in una struttura esterna realizzata in leghe di alluminio-magnesio ed elementi compositi. Tale soluzione conferisce all’obiettivo estrema leggerezza (840 g), solidità e capacità di resistenza agli agenti atmosferici.

    Prezzo e disponibilità devono ancora essere annunciati.

    Per maggiori informazioni: http://myirix.irixlens.com/

     

     

     

  • 27/09/2018 - RainBowAstro RSF motor focuser per RC GSO
  • 21/09/2018 - Tecnosky Correttore di Coma 0,95X
  • 17/09/2018 - ScopeDome strutture osservatorio GreenLine Roll-Off
  • 13/09/2018 - Tri-Bathinov 60 Artesky
  • 10/09/2018 - Sharpstar rifrattore 86SQ FCD-100 SQ F/5.4 spianato
  • 10/09/2018 - Sharpstar Tripletto AL-90R FPL-53 F/6.6
  • 05/09/2018 - Canon EOS R mirrorless full-frame
Ricerca
  • Le Stelle
    183
  • Nuovo Orione
    317
  • Libri