Instruments News a cura di Giuseppe Donatiello

Prima del 30/03/2016 a cura di Giancarlo Calzetta

  • 25/08/2018 - NIKKOR Z 58mm f/0.95 S Noct

    NIKKOR Z 58mm f/0.95 S Noct

    NIKKOR Z 58mm f/0.95 S Noct

    Insieme alle nuove fotocamere mirrorless della serie Z, Nikon ha anche presentato I nuovi obiettivi con attacco dedicato a baionetta Z-Mount. Nel complesso le ottiche proposte della serie S (uno zoom Z/24-70mm f/4, un 35mm f/1.8 e 50mm f/1.8 da abbinare in kit ai corpi macchina) sono piuttosto normali, ma insieme con esse Nikon ha annunciato anche il suo nuovo campione in luminosità e velocità, vale adire il NIKKOR Z 58mm f/0.95 S Noct. Di tale ottica se ne parlava già a inizio 2018, quando Nikon aveva registrato il marchio Noct, evidente contrazione di Nocturne, che faceva presagire la preparazione di un obiettivo adatto all’utilizzo a bassi livelli di luce, particolarmente quindi adatto all’astrofotografia. Tuttavia è preferibile calmare sin da subito gli animi perché tale ottica nel 2019 è prevista in listino all’astronomico prezzo di circa 6000 euro. Il buonsenso ci indurrebbe a lasciar stare, giacché con tale somma si può investire in ben altro, ma se Nikon ha pensato di produrla, evidentemente c’è un interessante bacino di mercato, ben disposto a spendere somme importanti per ottiche “veloci” di qualità superiore. Inoltre, un rapporto focale di f/0.95 implica l’impiego di un disegno ottico complesso con moltissime lenti (16 in 8 gruppi) nonché l’impiego di vetri e curvature speciali per conseguirlo senza aberrazioni apprezzabili. L’alto costo è giustificato proprio dall’utilizzo di tali materiali ad alta tecnologia. Indubbiamente il target di riferimento è quello professionale, ma anche l’ambiente scientifico e astronomico potrebbe avvantaggiarsi di tale ottica superveloce.

     

    In passato, nel 1977, Nikon aveva proposto un altro obiettivo da 58mm f/1.2 denominato Noct-Nikkor e tale denominazione è stata richiamata per questo nuova ottica. Intanto apprendiamo che il Noct è a fuoco manuale e promette le migliori prestazioni ottiche tra tutti i nuovi obiettivi a lenti con attacco Z, difatti deve essere in grado di produrre le migliori immagini anche sul generoso sensore full frame della Z7. Per tale motivo il diametro interno è di ben 55mm e il back focus di 16mm. Sul fronte ottico, oltre alle lenti in vetri speciali, il Noct utilizza un elemento asferico e, per la prima volta, anche rivestimenti differenti per abbattere efficacemente il ghosting e il flare da più direzioni. Nello specifico, il rivestimento denominato ARNEO riduce la luce verticale indesiderata e il Nano Crystal controlla quella diagonale. Un piccolo display sul lato dell'obiettivo fornirà ai fotografi dettagli sull'apertura, la lunghezza focale e la profondità di campo, parametri gestibili mediante due anelli delegati rispettivamente alla messa a fuoco e all’apertura relativa. Il massiccio scafo è rivestito di fluoro per respingere polvere, umidità e sporco.

     

     

     

  • 25/08/2018 - Mirrorless Nikon Z6 e Z7
  • 20/08/2018 - Rifrattore apo Altair 72 EDF
  • 25/07/2018 - ALTAIR HYPERCAM 183C PRO TEC COOLED
  • 24/07/2018 - NUOVO SENSORE CMOS SONY IMX586
  • 11/07/2018 - Nikon COOLPIX P1000: la fotocamera bridge con superzoom 125x
  • 25/06/2018 - ZWO ASI120MM Mini
  • 18/06/2018 - Canon espone il più grande sensore CMOS al mondo
  • 17/06/2018 - Moravian camera CCD G2 Mark II
  • 11/06/2018 - Omegon Telescopio Dobson Push+ mini N 150/750 Pro
Ricerca
  • Le Stelle
    185
  • Nuovo Orione
    319
  • Libri