Sky News a cura di Tiziano Magni

  • 15/07/2017 - Grande eruzione solare dalla regione attiva AR2665

    Grande eruzione solare dalla regione attiva AR2665

    Grande eruzione solare dalla regione attiva AR2665

    Che le regioni solari attive siano 'attive' può sembrare un banale gioco di parole ma esprime semplicemente la realtà osservabile: della regione attiva AR2665 abbiamo dato notizia solo due giorni fa descrivendo la grande macchia che era velocemente cresciuta in dimensioni e accennando al fatto che la configurazione dei campi magnetici associati alla regione attiva la indicava come possibile sede di flares di una certa importanza.

    Ebbene, alle 4:09 del 14 luglio nella AR 2665 si è prodotta una forte eruzione solare, con un flare di classe M2 (dove M significa di medie dimensioni) prolungatosi per oltre 2 ore e con una significativa emissione di raggi-X (ben visibile nell’immagine ottenuta dal Solar Dynamics Observatory della NASA) che ha interessato anche il nostro pianeta provocando un aumento della ionizzazione degli strati più alti dell'atmosfera.

    Ancor più significativa è l'espulsione di massa coronale (CME) associato all'eruzione e ben visibile nelle immagini coronografiche del Sole riprese continuativamente dai satelliti dedicati all'osservazione solare: la nube di gas ionizzati con ogni probabilità raggiungerà la Terra il 16 luglio provocando possibili tempeste geomagnetiche e aurore boreali osservabili dalle alte latitudini settentrionali.

    Per previsioni aggiornate sulle zone di visibilità delle aurore boreali è possibile consultare la carta calcolata secondo i modelli numerici dagli esperti del NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration Statunitense) e costantemente aggiornata all'indirizzo                 http://services.swpc.noaa.gov/images/aurora-forecast-northern-hemisphere.jpg.

  • 12/07/2017 - Gruppo di macchie solari 2665
  • 30/06/2017 - “Flyby” estivi
  • 08/06/2017 - 'Miniluna' di giugno: Luna delle Fragole o delle Rose?
  • 15/05/2017 - Una supernova luminosa in NGC 6946
  • 15/05/2017 - L’ultima cometa di primavera
  • 27/04/2017 - Eclissi, transiti e occultazioni dei satelliti di Giove per il mese di maggio
  • 10/04/2017 - Sono tre le comete visibili in aprile con un binocolo
  • 03/04/2017 - Aumento di luminosità della cometa C/2017 E4 (Lovejoy)
  • 23/03/2017 - Visibile la cometa 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak
Ricerca
  • Le Stelle
    169
  • Nuovo Orione
    303
  • Libri