Sky News a cura di Tiziano Magni

  • 15/05/2017 - L’ultima cometa di primavera
  • 27/04/2017 - Eclissi, transiti e occultazioni dei satelliti di Giove per il mese di maggio

    Eclissi, transiti e occultazioni dei satelliti di Giove per il mese di maggio

    Eclissi, transiti e occultazioni dei satelliti di Giove per il mese di maggio

    Dopo l’opposizione del 7 aprile, Giove è tuttora osservabile tra le stelle Theta e Gamma Virginis dal tramonto del Sole fino alle prime luci dell’alba; negli ultimi giorni di maggio il pianeta scende sotto l’orizzonte occidentale appena una ventina di minuti prima dell’inizio del crepuscolo.

    L’osservazione della perennemente mutevole copertura nuvolosa che ne costituisce la “superficie” visibile, con il periodico transito dei satelliti Galileiani e delle loro ombre, da effettuarsi con l’ausilio di un telescopio, potrà svolgersi nelle migliori condizioni nelle ore serali, quando Giove si trova in vicinanza del meridiano ed è quindi alla massima altezza sull’orizzonte.

    Riportiamo, di seguito, l'elenco completo del fenomeni che coinvolgono i quattro principali satelliti del pianeta visibili dall'Italia fino alla fine di maggio: in questo intervallo di tempo è possibile seguire alcuni doppi transiti dei satelliti Io ed Europa e delle loro ombre. Una delle notti più favorevoli per chi volesse cimentarsi nell’osservazione di tali fenomeni è quella tra il 4 e il 5 maggio: alle 21:46, quando il cielo è ancora rischiarato dalle ultime luci del tramonto, sul disco di Giove inizia il transito del minuscolo “disco” di Europa seguito, dopo 1 ora e 15 minuti, dall’ombra del satellite. Il primo transito terminerà un’ora e 10 minuti più tardi, mentre alla 1:27 anche la macchia scura dell'ombra “uscirà” dal disco di Giove quasi contemporaneamente all’ingresso, sul lato opposto del pianeta, del satellite Io, la cui ombra giungerà a lambire Giove solo 36 minuti dopo. Potendo trascorrere l’intera notte al telescopio, approfittando magari dell’occasione per effettuare osservazioni anche della macchia rossa, alle 3:37 si potrà ammirare la fine del transito di Io, seguita alle 4:15, quando le prime luci dell’alba iniziano a rischiarare il cielo, dall’uscita dal disco del pianeta dell’ombra del satellite.

    La sequenza di eventi è illustrata nell’ animazione che mostra il disco di Giove e i satelliti medicei ad intervalli di 5 minuti.

     

    La tabella elenca tutti i fenomeni dei satelliti Medicei osservabili in Italia, vale a dire quelli che per il nostro Paese si verificano nelle ore notturne e con il pianeta al di sopra dell'orizzonte. I tempi sono espressi in Tempo Civile.


  • 10/04/2017 - Sono tre le comete visibili in aprile con un binocolo
  • 03/04/2017 - Aumento di luminosità della cometa C/2017 E4 (Lovejoy)
  • 23/03/2017 - Visibile la cometa 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak
  • 10/03/2017 - Un’occultazione radente un po' particolare
  • 03/03/2017 - Eclissi, transiti e occultazioni dei satelliti di Giove per il mese di marzo
  • 16/02/2017 - Incontri ravvicinati di fine inverno
  • 04/02/2017 - Nuovamente visibile la cometa 45P/Honda-Mrkos-Pajdsusakova
  • 01/02/2017 - Un’imperdibile occultazione di Aldebaran
Ricerca
  • Le Stelle
    167
  • Nuovo Orione
    301
  • Libri