Sky News a cura di Tiziano Magni

  • 04/09/2017 - Esteso gruppo di macchie solari AR 2673
  • 27/08/2017 - Sorvolo di (3122) Florence
  • 10/08/2017 - 12/13 agosto: cadono le Lacrime di S. Lorenzo
  • 07/08/2017 - Osserviamo la Stazione Spaziale Internazionale
  • 15/07/2017 - Grande eruzione solare dalla regione attiva AR2665
  • 12/07/2017 - Gruppo di macchie solari 2665
  • 30/06/2017 - “Flyby” estivi
  • 08/06/2017 - 'Miniluna' di giugno: Luna delle Fragole o delle Rose?
  • 15/05/2017 - Una supernova luminosa in NGC 6946
  • 15/05/2017 - L’ultima cometa di primavera

    L’ultima cometa di primavera

    L’ultima cometa di primavera

    L'ultima cometa primaverile, almeno in ordine strettamente temporale, osservabile con piccoli strumenti amatoriali è la C/2015 V2 (Johnson), che raggiungerà la massima luminosità il prossimo mese di giugno.

    Scoperto il 3 novembre 2015 da J.A. Johnson con i telescopi della Catalina Sky Survey, dedicata alla ricerca di oggetti NEO (Near Earth Object) la cui orbita li porta ad avvicinare il nostro pianeta, quando si trovava ancora a circa 6,5 Unità Astronomiche dal Sole, l'astro chiomato è già alla portata degli osservatori muniti di un buon binocolo che la possono individuare tra le stelle del Boote a nord-est della Corona Boreale; purtroppo le previsioni (comprese le effemeridi allegate a questa news), che la darebbero di 7a magnitudine, sembrano contraddette dalle  più recenti osservazioni visuali secondo cui la luminosità della Johnson è in realtà più debole di circa una magnitudine.

    Il Boote, così come la cometa che sta attraversando la costellazione quasi verticalmente da nord a sud, è visibile per l'intera notte e a metà maggio passa al meridiano intorno alla mezzanotte di Tempo Civile; nelle prossime settimane il transito anticiperà di un'ora ogni 15 giorni e il 6 giugno, quando otterrà il massimo splendore apparente e risulterà rintracciabile con relativa facilità 5° a est-sudest di Arturo, la C/2015 V2 si troverà al meridiano poco dopo le 22:40 TC.

     

    Nella mappa è riportato il percorso apparente della cometa fino al 10 giugno; le posizioni indicate sono riferite alle 0:00 di Tempo Civile.


Ricerca
  • Le Stelle
    170
  • Nuovo Orione
    304
  • Libri