Sky News a cura di Tiziano Magni

  • 18/08/2019 - UN NUOVO IMPATTO SU GIOVE?
  • 18/03/2019 - Un superbolide sopra il Mare di Bering
  • 20/02/2019 - UN'ALTRA ANIMAZIONE DELLA IWAMOTO
  • 14/02/2019 - LA COMETA DI SAN VALENTINO

    LA COMETA DI SAN VALENTINO

    LA COMETA DI SAN VALENTINO

    Due mesi fa, il 18 dicembre 2018, l'astronomo amatoriale giapponese Masayuki Iwamoto ha scoperto la cometa C-2018 Y1 Iwamoto, che è stata chiamata la 'Cometa di San Valentino' perché il 6 febbraio ha raggiunto il perielio e il 13 febbraio la minima distanza dalla Terra di circa 45 milioni di km. In queste notti brilla tra le stelle del Leone, dove è possibile scorgerla anche con un binocolo, come una leggera luminescenza del cielo. Nei prossimi giorni la Luna con la sua luce ne disturberà la visione, ma poi l’astro sarà osservabile per tutto il mese di marzo.

    L’orbita estremamente ellittica della Iwamoto si estende oltre la fascia di Kuiper nella profonda periferia del Sistema Solare. La cometa percorre questo lungo tragitto in 1371 anni, perciò ritornerà a farci visita e a rendersi visibile nei cieli della Terra solo nell’anno 3390.

    Il 13 febbraio Graziano Ventre (grazianoventre@tin.it) da Postazione Sormano2, Bellagio Via Lattea L06 (provincia di Como), in compagnia di Emanuele Valli ha registrato delle riprese della cometa, montate in gif.

    La posa corta (20 s) e la mancanza di somma producono 'rumore' e poca definizione, però il passaggio vicino alla galassia NGC 2903 ha un bell'effetto. Sono 8 pose intervallate da 10 minuti, a iniziare da TU 20h51m, campo circa 1°20'x 1°. Telescopio Newton 200 mm f/3,8, camera CCD 8300M.

    Piero Stroppa

  • 03/01/2019 - IL DIARIO ASTRONOMICO 2019 DI NUOVO ORIONE IN OMAGGIO!
  • 10/04/2018 - Eclissi, transiti e occultazioni dei satelliti di Giove per le prossime settimane
  • 21/02/2018 - Una difficile occultazione di Aldebaran
  • 09/01/2018 - Parata di pianeti all’alba
  • 12/12/2017 - Sorvolo di (3200) Phaeton, il progenitore delle Geminidi
  • 10/12/2017 - Massimo dello sciame meteorico delle Geminidi
Ricerca
  • Le Stelle
    193
  • Nuovo Orione
    327
  • Libri